Home Attualità Zuccatelli fa un passo indietro. Si va verso la nomina del prof....

Zuccatelli fa un passo indietro. Si va verso la nomina del prof. Eugenio Gaudio, ex rettore della Sapienza?

43

Zuccatelli fa un passo indietro su richiesta del Ministro.  Spirlì, il presidente ff della Calabria, ospite della trasmissione “ Oggi è un altro giorno”, in onda su  Rai 1 ha dichiarato” avrebbe dovuto farlo subito”.

Intanto  è iniziato il toto  candidato. Nei giorni scorsi la stampa ha dato risalto al nominativo di Gino Strada  da affiancare al Commissario neo nominato. Lo stesso Strada, fondatore di Emergency  aveva rotto il silenzio sostenendo: “ Ho chiesto alcuni chiarimenti sul mandato e sulle modalità di lavoro, ponendo una condizione fondamentale. Non sono disponibile- aveva sottolineato- a fare il candidato di facciata né a rappresentare una parte politica”.

Fin qui il pensiero espresso dal fondatore di Emergeny.  Dopo le aperture , registrate nei giorni scorsi da parte del governo, è calato  il gelo.  La candidatura di  Gino Strada   continua ad essere sostenuta dai pentastellati.

La  candidatura  a Commissario Straordinario di Strada trova molte resistenza all’interno dello stessa maggioranza governativa. Divergenza che fanno pensare ad un’alternativa condivisa.

Il nominativo su cui cresce l’attenzione è quello  di Eugenio Gaudio, ex rettore dell’Univeristà  della Sapienza, consigliere del Ministro dell’Università e della Ricerca per la formazione nell’area sanitaria per i rapporti con il Servizio sanitario nazionale.

Il prof, Eugenio Gaudio è nato a Cosenza, è laureato in Medicina e Chirurgia alla sapienza  ed è specializzati in Medicina Interna. Dal 2000,  docente ordinario  di Anatomia Umana presso la Sapienza, preside di facoltà, e rettore della stessa. E’ autore di oltre 500 pubblicazioni.

Il prof. Gaudio ha retto le sorti dell’Università fino a qualche giorno addietro. Il   suo posto è stato assegnato ad Antonella Polimeni, medico e ricercatore, anche lei di origine calabrese.

Insomma il prof. Eugenio Gaudio ( nella foto) ha tutte le carte in regola per poter assumere l’incarico di Commissario della sanità calabrese e da calabrese esperto della materia e conoscitore dei problemi della propria terra può fornire un valido contributo  per alleviare e risolvere le sofferenze presenti nel settore sanitario, settore  bistrattato e irriso a causa delle ultime vicende che hanno caratterizzato la politica romana  con le nomine precedenti.  La nomina di Egenio Gaudio sarebbe  una vittoria del merito e un gesto di estrema attenzione vera verso la Calabria e verso i suoi atavici problemi.