Home Attualità Venerdì 6 aprile 2024. Il Santo del giorno: San Pietro da Verona....

Venerdì 6 aprile 2024. Il Santo del giorno: San Pietro da Verona. Avvenne oggi:

104

E’  196º giorno del calendario gregoriano. Mancano 269 giorni alla fine dell’anno.

Santo del giorno: oggi si celebra  San Pietro da Verona protettore dei domenicani e degli inquisitori, dei calzolai, dei commercianti di tessuti e dei fabbricanti di birra.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Milano la passione di san Piétro, dell’Ordine dei Predicatori, Martire, ucciso dagli eretici per la fede cattolica

Avvenne  Oggi

  • 648 a.C. – Gli antichi greci registrano la prima eclissi solare
  • 1252 – A Seveso, nel bosco di Farga, alcuni catari assassinano l’inquisitore generale di Milano, Pietro da Verona
  • 1327 – Ad Avignone, durante il Venerdì Santo, fuori dalla chiesa di Santa Chiara, Francesco Petrarca vede per la prima volta Laura
  • 1533 – L’Imperatore del Sacro Romano Impero, Carlo V, concede il diritto a Giampietro Gonzaga 1º Conte di Novellara, di coniare moneta
  • 1652 – L’olandese Jan van Riebeeck istituisce un centro di approvvigionamento a Capo di Buona Speranza, fondando quella che diventerà poi Città del Capo
  • 1667 – Ragusa di Dalmazia viene rasa al suolo dal devastante terremoto
  • 1814 – In Francia abdica Napoleone
  • 1874 – Milano, durante un congresso medico viene stabilito di chiedere al Parlamento la possibilità di cremare i defunti
  • 1896 – Ad Atene, si aprono i primi Giochi olimpici dell’era moderna; erano stati vietati 1500 anni prima dall’imperatore Teodosio I
  • 1917 – Prima guerra mondiale: gli Stati Uniti dichiarano guerra alla Germania
  • 1924 – Italia: si svolgono le Elezioni Politiche con la nuova legge maggioritaria nota come legge Acerbo che sanciscono la vittoria del “listone fascista” con il 64,9% dei voti (356 seggi) contro il 35,1% (161 seggi) delle opposizioni. Si tratta della 27ª legislatura
  • 1941: Seconda guerra mondiale: Ha inizio l’Operazione Castigo – la Germania e l’Italia invadono la Jugoslavia (Invasione della Jugoslavia) e la Grecia (Operazione Marita)
  • 1994 – Ignoti abbattono l’aereo su cui viaggiano il presidente del Ruanda Juvénal Habyarimana e il presidente del Burundi Cyprien Ntaryamira: è di fatto l’inizio del genocidio del popolo tutsi che farà da qui al 18 luglio 800.000 vittime
  • 2005 – Nel Principato di Monaco il principe Ranieri III muore alle 6.35 aveva 81 anni.
  • 2009 – Violento terremoto in Abruzzo, avvertito in tutto il centro Italia; devastati L’Aquila e buona parte dei paesi vicini. La magnitudo della scossa principale è stata di 5,9 sulla scala Richter (ML), seguita poi da più di 1000 scosse di assestamento. Il terremoto causa 308 morti, 65000 sfollati e 1500 feriti. Scosse avvertite anche a Roma con danneggiamenti alle Terme di Caracalla.

1943 – Pubblicato “Il Piccolo Principe”: «Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi». Da questo popolare passo si ricava il fascino universale di un volume considerato tra i più celebri del XX secolo, per alcuni secondo soltanto alla Bibbia come numero di lettori.

2009 – Terremoto dell’Aquila: Alle 3:32 di lunedì 6 aprile del 2009 si aprì una profonda ferita nel cuore geografico dell’Italia e nella memoria collettiva, che a distanza di anni dal disastro è ben lungi dal rimarginarsi.