Home Attualità Venerdì 5 gennaio 2024. Il Santo del giorno: San Giovanni Nepomuceno Neumann....

Venerdì 5 gennaio 2024. Il Santo del giorno: San Giovanni Nepomuceno Neumann. Avvenne oggi:984- Ore 22: lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Giuseppe Fava viene ucciso da 5 proiettili alla nuca

99

Il 5 gennaio è il 5º giorno del calendario gregoriano. Mancano 360 giorni alla fine dell’anno (361 negli anni bisestili)San Giovanni Nepomuceno Neumann. Vescovo. Nome di battesimo: Jan Nepomucký Neumann. Nascita: 28 marzo 1811, Prachatitz, Boemia. Morte: 5 gennaio 1860, Philadelphia. Patrono di: Venezia. Beatificazione:. 13 ottobre 1963, Roma, papa Paolo V. Canonizzazione: 19 giugno 1977, Roma, papa Paolo VI.

Avvenne oggi:

  • 1896 – Un giornale austriaco riporta la notizia della scoperta, fatta da Wilhelm Conrad Röntgen, di un tipo di radiazione in seguito nota come raggi X
  • 1914 – La Ford annuncia una giornata lavorativa di 8 ore e uno stipendio minimo di 5 dollari al giorno
  • 1919 – Viene fondato in Germania il Partito Tedesco dei Lavoratori. Adolf Hitler vi aderirà nel settembre dello stesso anno.
  • 1940 – Negli Stati Uniti la radio FM viene dimostrata per la prima volta alla FCC
  • 1964 – Papa Paolo VI incontra il Patriarca greco Atenagora I a Gerusalemme, è il primo incontro tra i capi della chiesa Cattolica e di quella Ortodossa dal 1439
  • 1974 – Si registra temperatura più alta mai rilevata in Antartide, di +15 °C nella stazione meteorologica neozelandese Vanda
  • 1980 – La Hewlett-Packard annuncia la messa in vendita del suo primo personal computer
  • 1984- Ore 22: lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Giuseppe Fava viene ucciso da 5 proiettili alla nuca. A sparare è la mafia. Cronista di libertà, intellettuale allergico a ogni forma di ingiustizia.
  • 1993 – La petroliera MV Braer si incaglia sulla costa delle Isole Shetland, versando in mare 84.700 tonnellate di petrolio
  • 2005 – Il presidente del Cagliari calcio annuncia il ritiro della maglia n. 11 che era sta indossata da Gigi Riva, il campione della squadra sarda che è stato tra i più importanti giocatori della Nazionale.

1968 – Inizia la Primavera di Praga: Con la leadership del Partito Comunista affidata a Dubček, per circa otto mesi, la Cecoslovacchia di allora (che nel 1993 avrebbe poi conosciuto la sua divisione nelle attuali Repubblica Ceca e Slovacchia) attraversò una fase di “riformismo illuminato”. Gli annali storici riconobbero questo periodo con il termine “Primavera di Praga”. Un breve, ma felice, intervallo che lasciò un’impronta significativa nelle giovani generazioni del tempo e costituì un notevole esempio di lotta per la libertà nelle epoche successive.