Home Attualità Vaccinazione, giorno 9 marzo inizia Rogliano. Santo Stefano dovrebbe partire...

Vaccinazione, giorno 9 marzo inizia Rogliano. Santo Stefano dovrebbe partire con una settimana di ritardo: l’inizio delle vaccinazioni è fissato per giorno 15 marzo.

16

I ritardi che  si stanno  accumulando    nella  somministrazione dei vaccini agli over 80, alle categorie  cosiddette  fragili, sono fonte di forte preoccupazione da parte di  molti cittadini del Savuto.

Alcune amministrazioni comunali hanno provveduto a comunicare la data di  inizio della somministrazione  del vaccino anticovid-19 ai propri cittadini, avvalendosi delle rispettive pagine istituzionali di fb.

 A tagliare il nastro di partenza dovrebbe essere la Città di Rogliano.  La data  di inizio è programmata per oggi martedì 9 marzo. Il centro di vaccinazione è stato individuato presso la struttura polifunzionale  di Via Vincenzo Gallo. Le somministrazioni dei vaccini inizieranno alle ore 9 e proseguiranno fino alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19. Ulteriori informazioni si potranno attingere dalla pagina istituzionale fb del Comune.

Il Comune di Santo Stefano di Rogliano  a differenza dei Comuni della zona è l’unico ad essere sprovvisto  di una propria pagina istituzionale fb dalla quale poter attingere informazioni utili per la collettività. Il sito istituzionale comunale non riporta alcuna notizia riguardo la campagna vaccinale e le  notizie vengono filtrate  attraverso la messaggistica  whatsapp. Questo metodo esclude di fatto dalla comunicazione pubblica tutti quei  cittadini che, per motivi diversi, non hanno  fornito  al Comune i  rispettivi  recapiti telefonici.

Il deficit di comunicazione è stato più volte sottolineato dai cittadini del luogo e dall’opposizione consiliare che sull’argomento ha presentato diverse interrogazioni.

Si apprende, comunque, che   le vaccinazioni  riservate agli ultraottantenni a Santo Stefano di Rogliano,   avverranno  il prossimo lunedì 15 marzo. La somministrazione avverrà in base alle prenotazioni effettuate e avrà luogo  presso i locali adibiti a poliambulatorio individuati dall’ASP nei pressi di Vallegiannò ( territorio del Comune di Paterno Calabro).