Home Attualità Savuto, i gruppi consiliari di minoranza chiedono un incontro con il ...

Savuto, i gruppi consiliari di minoranza chiedono un incontro con il Prefetto

43

“Abbiamo  notato che quasi tutti i Sindaci del Savuto hanno emesso le Ordinanze suggerite, recependo le nostre indicazioni. Magari non è per tutti così, nel senso che lo avevano già pensato autonomamente, ma siamo stati tempestivi, siamo una realtà  ed è importante dircelo e continuare a confrontarci ed a lavorare insieme per crescere nella nostra azione”.  La  riunione dei Gruppi consiliari di Minoranza del Savuto che si svolge presso la sala consiliare di Mangone,  inizia  con questa riflessione di Cristina Guzzo, riservata alle regole e alle misure da sostenere  per contrastare la diffusione del Coronavirus.

L’organismo  che lavora sul territorio del  Savuto per promuovere, in tutte le sedi, i valori del consiglio comunale e dei gruppi consiliari di minoranza che esprimono l’essenza del pluralismo democratico, affronta il delicato argomento ribadendo la necessità di rafforzare la rete di prevenzione ma nel contempo programmare interventi per contrastare l’epidemia ad ogni livello.

I Gruppi consiliari di Minoranza  esaminano  le proposte avanzate durante gli ultimi incontri tenuti sul tema delle fusione dei Comuni del Comprensorio e giungono alla conclusione di sollecitare il nuovo consiglio regionale della Calabria a dotarsi di uno strumento legislativo che possa agevolare il processo aggregante delle risorse e delle idee.

Una legge- viene ribadito- che possa agevolare e non ostacolare le proposte ed i progetti  che si intendono portare avanti nella zona del Savuto, uno dei primi Comprensori a parlare di fusione con lo storico Rostema, Comuni ricadenti nella zona di Piano Lago. Si fa riferimento al Convegno di studi tenuto con il prof. Francesco Aiello, docente di politica Economica dell’Unical e  si sottopongono ai consiglieri le altre iniziative da concretizzare a breve scadenza sui temi esaminati.

A conclusione  viene  approvato all’unanimità la proposta di richiedere al Prefetto di Cosenza un cortese  incontro,  al fine di avviare  con le istituzioni provinciali una proficua collaborazione finalizzata ad ampliare gli spazi  e l’agibilità democratica in tutti i Comuni del Savuto, molti dei quali sprovvisti della rappresentanza del gruppo di minoranza.

Ritengo  – ha dichiarato a conclusione dei lavori Ida Paola Cerenzia – che  l’organismo di cui ci siamo dotati abbia avviato un percorso “utile  e costruttivo”, teso a valorizzare  le istituzioni comunali mediante  una serie di iniziative (convegni, conferenze, pubblicazioni e manifestazioni) attinenti alle peculiarità del territorio. Diffondere ad ogni livello la pratica dei valori della sussidiarietà’ in tutte le realtà delle autonomie territoriali è un compito al quale intendiamo dedicare il nostro servizio, proseguendo e migliorando “il cammino intrapreso”..

Nel corso dell’incontro sono intervenuti i consiglieri comunali del  Comprensorio;  Alessandra Medaglia, Ida Paola Cerenzia, Simona Mancuso, Francesco Domanico, Pino Albo, Aldo Pirillo, Carmelo Naccarato, Marcello Mazza,    Ivan Focone  e    Franco Garofalo. ( La redazione)