Home Attualità Ferragosto: le sue origini, la storia e le tradizioni...

Ferragosto: le sue origini, la storia e le tradizioni . Savuto e le mete preferite

34

 Cade di domenica la festa che segna il culmine dell’estate. Come  lo scorso anno , Ferragosto  sarà vissuto    con il distanziamento e il rispetto delle norme anticovid.  Le diverse  tradizioni laiche e religiose saranno quindi, condizionate da queste regole che tolgono un pò di magia alla stessa ricorrenza.

Ma  vediamo, anzitutto,  insieme da dove nasce il termine Ferragosto,  ricorrenza   più attesa dell’estate. Essa  ha origini nella storia dell’Antica Roma, poi intrecciate con la tradizione cattolica. Il nome deriva dalla locuzione latina Feriae Augusti (riposo di Augusto) indicante una festività istituita dall’imperatore Augusto nel 18 a.C. che si aggiungeva alle già esistenti festività cadenti nello stesso mese, come i Vinalia rustica, i Nemoralia o i Consualia.

Quindi l’etimologia del termine Ferragosto deriva dall’antico Feriae Augusti.

Il passaggio da festa paga a festa religiosa. La ricorrenza fu assimilata dalla Chiesa Cattolica attorno al VII secolo, quando si iniziò a celebrare l’Assunzione di Maria, festività che fu poi fissata il 15 agosto. Il dogma dell’Assunzione (riconosciuto come tale solo nel 1950) stabilisce che la Vergine Maria sia stata assunta, cioè accolta, in cielo sia con l’anima sia con il corpo.

Di conseguenza la  festa del 15 agosto è stata istituita  più tardi, quando Ferragosto  venne  assimilato dalla Chiesa Cattolica che istituì la festa dell’Assunzione di Maria

La ricorrenza  fu  tenuta in gran considerazione anche dal regime fascista che durante gli anni al governo si prodigò nell’organizzare gite popolari tramite le associazioni del dopolavoro. Si rammentano,  in particolare, i treni popolari di Ferragosto sui quali si poteva salire a tariffe agevolate per permettere alle classi meno agiate di girare l’Italia e raggiungere località di villeggiatura. Le offerte erano limitate dal 13-15 agosto e variavano dalle formule di sole 24 ore a quelle che comprendevano tutti e tre i giorni, con spostamenti massimi fino a 200 chilometri.

Il Ferragosto  tradizionalmente si passa in vacanza ed è molto sentita nel nostro Paese.  E’ una festività esclusivamente italiana e nel  mondo il 15 agosto  rappresenta  un giorno come tutti gli altri. Esclusa la   Repubblica del Congo  dove si celebra  il giorno dell’indipendenza.  È festa nazionale in Liechtenstein . In  Spagna e in altri Paesi giornata festiva  soprattutto cattolici è giorno festivo.  In Costa Rica si festeggia la mamma. In Canada è il National Acadian Day, celebrazione istituita nel 1881, che ricorda i primi colonizzatori francesi che si insediarono nell’allora Acadia, regione del Canada settentrionale che oggi comprende la Nova Scotia, il New Brunswick e la Prince Eduard Island.

LA GITA FUORI PORTA

Nella  classifica del gradimento culinario spiccano prodotti tipici e fatti in casa che mettono in crisi le diete più ferree.  I  più, considerate le alte temperature che si stanno registrando in questo periodo,  si preparano  ad effettuare la   gita fuori porta con annesso pic-nic sui prati, preferendo luoghi all’aperto  e tra il verde delle montagna o delle colline. Per coloro i quali invece volessero  approfittare di un più tranquillo pranzo al ristorante, senza magari aver prenotato, la giornata non si preannuncia per nulla semplice. Sì, perché i ristoranti più rinomati di località magiche della nostra regione sono off limite: tutto prenotato.  In questa ricorrenza, insomma, non ci sarà spazio per la leggerezza. E nemmeno i prezzi che sono lievitati non sembrano abbiano ridotto   la frequenza negli agriturismi e nei ristoranti,  organizzati per far fronte alla domanda  nel rispetto delle norme anticovid. Il Ferragosto rappresenta una vera e propria gara di sapori ,  con i primi piatti   davvero capaci di mixare le bontà del territorio e, dunque, i funghi e le verdure passando per le carni.  In questa ricorrenza si riscopre il valore della natura che fornisce e regala  relax e vita di relazione , preferendo  brevi spostamenti a cavallo o in bicicletta, attrazioni per bambini, intramontabili giochi da tavolo. E’ un giorno  magico dedicato al  divertimento, alla vita di gruppo da trascorrere  in modo gioioso e  all’insegna della spensieratezza.

  

Tra le attrazioni  gettonate e poste vicine al  comprensorio Savuto,  per i giovani in modo particolare,  rimane  il Parco  ” Ventura” di  Lorica  che ha contribuito a  migliorare  il volto della stessa Perla della sila. Un’attrazione unica  eco-compatibile che utilizza il bosco come risorsa per il tempo libero, il gioco  e il turismo. 

La sila rappresenta il gioiello naturalistico nel quale ammirare le bellezze del  lago Ampollino, del lago Arvo , del Lago  Passante,  del lago Cecita ed i  Giganti. Pur essendo la Calabria una regione totalmente bagnata dal Mare a Ferragosto, comunque, si predilige  la Montagna.

Le mete di mare sono diverse  e il ventaglio di offerte è anch’esso ampio.

 Lorica e Camigliatello, sono i luoghi più frequentati dalla gente del Savuto in questo periodo, ma non viene trascurata la bellezza fornita dal fiume che attraversa il territorio, appunto il Savuto  che  con  suoi affascinanti luoghi  naturalistici, storici  e artistici   veicola emozioni dense di essere vissute e condivise tra amici e parenti.

Buon ferragosto a tutti e tutte.