Home Attualità Santo Stefano di Rogliano, il colore verde dominerà il maestoso albero...

Santo Stefano di Rogliano, il colore verde dominerà il maestoso albero di Natale, adagiato sulla collina di santa Liberata

36

Anche quest’anno la collina  del Tirone ,  alla cui sommità sorge il rinomato Santuario di Santa Liberata,  assumerà in questo periodo natalizio, la forma di un maestoso albero, irradiando   luce  e speranza nella comunità santostefanese  afflitta, come le altre, dai tanti problemi provocati dalla pandemia da Covid -19

L’ artistica opera offrirà all’osservatore una riproduzione singolare per l’intero comprensorio e per le comunità presenti a Sud dalla città bruzia. Migliaia di corpi luminosi, graziosamente disseminati lungo il pendio riposto alle spalle del centro storico, allieteranno  la vista e la fantasia dell’utente che si prepara a gustare il fascino racchiuso nelle migliori tradizioni natalizie. E tra le migliori tradizioni contemplate nel magico Natale si annovera ormai a pieno titolo il maestoso Albero che , per questa edizione 2021, assume la tonalità di colore Verde, simbolo di speranza e di rinascita. La tonalità simboleggia la natura  e la sua continua fioritura, quindi il rinnovamento ciclico con cui la primavera seguirà all’inverno.

L’opera nasce e si concretizza negli anni novanta e fu progettata  dal geometra Francesco Nicoletti, tecnico del luogo.  Ideata e realizzata a cura dell’esecutivo comunale guidato dall’allora Sindaco Francesco Garofalo, venne sostenuta e  finanziata con risorse provenienti da un gruppo di volenterosi cittadini. Da allora l’opera si perpetua e si arricchisce sempre più di toni e gradazioni che allietano la vista e lo spirito delle comunità locali. Un’idea, una scelta vincente che è stata conservata dalle varie amministrazioni comunali che si sono succedute ognuna delle quali ha contribuito a renderla sempre più incantevole e straordinaria, mantenendo intatta la forma, la dimensione e il messaggio di pace e di fraternità che irradia il luogo di preghiera e di spiritualità che ospita il Santuario di Santa Liberata, posto sulla sommità del Monte Tirone, dove la tradizione popolare vuole sia stata rinvenuta una reliquia della santa (osso del braccio sinistro). Per questa edizione 2021, l’opera indosserà il colore verde, simbolo di speranza e di rinascita.  Simboleggia  la natura e la sua continua fioritura, quindi il rinnovamento ciclico con cui la primavera seguirà all’inverno. Come consuetudine l’Albero  inizierà a manifestare tutto il suo splendore  dalla vigilia dell’Immacolata e farà da cornice alle buone  tradizioni che nei borghi in questi periodo, seppur contenute per le restrizioni dovute alla Pandemia,  si manifesteranno attraverso colori, antichi sapori e rinomati  profumi.