Home Attualità Santo Stefano di Rogliano, la minoranza replica e contesta la...

Santo Stefano di Rogliano, la minoranza replica e contesta la gestione delle dosi residue di vaccino anticovid. I fatti denunciati sarebbero rilevabili da testimonianze e dalle comunicazioni telefoniche

32

  ” Comune in Comune”  replica alla risposta fornita  dalla Sindaca allo scadere del trentesimo giorno. I fatti denunciati dall’opposizione consiliare  si riferiscono ad altra data e luogo e non a quella presa in considerazione dalla Sindaca Lucia Nicoletti nella risposta fornita alla specifica interrogazione.   La risposta all’interrogazione, annunciata durante la trasmissione ” Casa Crimi”, è giunta proprio allo scadere del trentesimo giorno dalla data dell’inoltro ma non  fornisce alcun chiarimento ai quesiti posti, scaturiti dai fatti che sarebbero  avvenuti  durante la giornata del 24  marzo  presso il Centro  Vaccinale di Rogliano  e non alla giornata   del 26 marzo alla quale la  sindaca fa riferimento.  Prendiamo atto- scrivono i consiglieri comunali di ” Comune in Comune”, Ida Paola Cerenzia, Simona Mnacuso e Franco Garofalo –  che anche giorno 26 marzo e non solo giorno 24 marzo 2021  si sono registrate    dosi in esubero, gestite e somministrate anch’esse, da quanto traspare dalla risposta,   senza criterio e ancora   in assenza di liste di riserve  formate  in base all’appartenenza di fasce o categorie indicate nel piano vaccinale.

I consiglieri  e la comunità  disconoscevano questa ulteriore   vicenda  registrata giorno 26 marzo 2021 al centro vaccinale di Paterno Calabro,   appresa esclusivamente  dalla  risposta fornita all’interrogazione

Nella foto: Simona Mancuso e Ida Paola Cerenzia

Il quesito posto nell’interrogazione- specificano i rappresentanti dell’opposizione consiliare-   era ed è riferito, invece,  ai noti  e documentati fatti  che sarebbero accaduti nel centro vaccinale di  Rogliano, datati  24 marzo 2021 dove sarebbero stati sotoposti  a vaccinazione anticovid  diversi cittadini  raggiunti telefonicamente  dalla sindaca,   nella medesima giornata del  24 marzo 2021,   per fruire delle dosi rimaste nel centro vaccinale di Rogliano.

I soggetti  raggiunti telefonicamente dalla SV- scrivono i consiglieri comunali nella replica-   si sono recati, per come indicato presso il citato Centro vaccinale di Rogliano, dove insieme ad altri cittadini,  provenienti da altri Comuni della zona, ” avrebbero “ricevuto  le dosi vaccinali in esubero”. Tra questi fruitori dei vaccini rimasti- si sostiene nella replica-  risulterebbero parenti stretti  di consiglieri e amministratori  comunali i cui nominativi  potrebbero essere facilmente rilevabili dagli atti e dalle comunicazioni registrate.

La risposta fornita, pertanto,  al quesito è ritenuta- dall’opposizione –   fuorviante e  non rispecchia la realtà vissuta direttamente dai cittadini che increduli avrebbero  ricevuta la  comunicazione per recarsi al centro vaccinale di Rogliano  per ricevere  una delle dosi vaccinale in esubero.I fatti    accaduti nella giornata del  24 marzo 2021 presso il centro vaccinale di Rogliano, peraltro, sarebbero   rilevabili da testimonianze e atti.

Nella risposta fornita  – secondo l’opposizione consiliare – la Sindaca  non “chiarisce neanche  chi l’abbia  autorizzata a contattare, direttamente e telefonicamente i fruitori delle dosi vaccinali in esubero, atteso che il Comune era ed è sprovvisto di una lista di riserva alla quale fare riferimento in caso di rimanenze di dose vaccinali”.

L’interrogazione  mirava e mira  ad ottenere risposte sui quesiti posti sulla contestata gestione  delle dosi residue  registrate  giorno 24 marzo 2021   al  Centro vaccinale di Rogliano  in modo discrezionale escludendo, di fatto, dal beneficio persone che per patologie e infermità, richiedevano  di essere vaccinate prioritariamente rispetto ad altre categorie o fasce di età.

I consiglieri comunali di ” Comune in Comune”  hanno chiesto:

–           di conoscere la lista  delle persone che giorno 24 marzo sono state raggiunte telefonicamente  per  fruire delle dosi di vaccino anticovid rimaste a fine giornata al centro Vaccinale di Rogliano.

Mail priva di virus. www.avast.com