Home Attualità Santo Stefano di Rogliano, la ” Giornata Plastic Free” può aspettare. Ida...

Santo Stefano di Rogliano, la ” Giornata Plastic Free” può aspettare. Ida Paola Cerenzia replica a Lucia Nicoletti: poteva essere già svolta nel mese di giugno.(clicca qui per continuare a leggere)

30

La capogruppo di “ Comune in Comune”, Ida Paola Cerenzia, dotata di  sensibilità ambientale e di spirito collaborativo, propone all’amministrazione comunale di organizzare la “Giornata Plastic Free”. La proposta è datata  I° giugno 2021 e la nota che contiene il  suggerimento risulta acquisita al n. 3026 del  protocollo dell’ente Comune.

Allo scadere del trentesimo giorno,  la Sindaca, Lucia Nicoletti,  fornisce alla capogruppo consiliare  una risposta che  brilla per    rapidità ed efficienza.

La prima cittadina,  affidandosi all’eleganza  percettiva  del suo atletico  Vice,  Giovanni Benincasa,   comunica alla coordinatrice del gruppo di minoranza come  “già prima” della nota inviata dalla stessa capogruppo, il giovane  Vice Sindaco, Giovanni Benincasa, “avesse preso contatti” al  “ fine di organizzare la giornata ambientale nel territorio che – annuncia – si terrà a settembre.

Di luglio e agosto, quindi,   non se ne parla proprio: troppo caldo evidentemente  per sostenere la fatica dell’organizzazione e il peso della manifestazione. Troppa energia da mettere in campo. La manifestazione “ Plastic Free” può attendere. Non c’è fretta. Meglio aspettare “a rifriscata” quando  le giornate  si accorceranno,  il buio della notte  arriverà prima e il meteo farà il resto.

La capogruppo consiliare, riscontrata la nota,   ha  replicato alla Sindaca  con un’ altra mail, regolarmente acquisita al protocollo dell’ente locale.

La capogruppo Ida Paola Cerenzia, apre  con un sottile umorismo, ringraziando la Sindaca  per “ la celere risposta” fornita”:  c’è voluto un mese  per  riscontrare il pensiero dell’amministrazione comunale- ribadisce- in tono ironico.

Ormai sembra una consuetudine: le risposte non giungono mai prima dello scadere del mese.  Ogni amministrazione  possiede i suoi tempi e vanno rispettati- si potrebbe obiettare.

Il tempo trascorso – scrive la capogruppo  di “ Comune in Comune”-  tra la proposta presentata dalla scrivente e la risposta fornita dalla Sindaca sarebbe stato proprio utile, invece,  per poter aver già svolto  la giornata “Plastic free” coinvolgendo tutti ossia cittadini e associazioni del territorio; tant’è che  nei comuni limitrofi le giornate in questione si sono già concluse”. Comunque se effettivamente sono stati presi già contatti- sottolinea la coordinatrice dell’opposizione consiliare-  con la presente nota  comunica la propria disponibilità e quella del gruppo rappresentato a collaborare nell’organizzazione fattivamente.

La  “ Giornata Plastic Free”, quindi,  può attendere. Non c’è fretta. Il vice Sindaco, Giovanni Benincasa,   avrebbe  avviato i contatti… Con chi? Non è dato sapere! Si presume, comunque, che i contatti siano avvenuti prima di giugno, quindi a maggio, visto  che la nota inviata dalla capogruppo consiliare di “ Comune in Comune” porta la data primo giugno 2021.

Un mese a disposizione di conseguenza è stato  ritenuto troppo stretto per poter  organizzare e svolgere  la  “ Giornata Plastic Free”. Pi ci saranno i mesi di giugno, luglio e agosto  da dedicare ad altro.

D’altro canto parlare di “Plastica” nel periodo estivo per chi  ha aggredito il patrimonio arborio pubblico con il taglio di alberi, di filari ritenuti veri musei ambientali,  sarebbe stato  un peso eccessivo da sopportare. Quasi una provocazione. Meglio aspettare a “rifriscata”.