Home Attualità Santo Stefano di Rogliano, contestata l’odierna seduta del consiglio, convocata in presenza...

Santo Stefano di Rogliano, contestata l’odierna seduta del consiglio, convocata in presenza e in piena pandemia.

41
  1. Stefano di Rogliano, contestata l’odierna seduta del consiglio, convocata in presenza e in piena pandemia.

“Siamo alle solite,  predicano bene e razzolano male ”.  I consiglieri comunali di opposizione attaccano duramente la Sindaca, in qualità di Presidente ff del civico consesso per aver convocato il consiglio comunale  in data odierna,   in presenza con seduta pubblica”. Nel comunicato apparso  sulla pagina fb, il gruppo consiliare di opposizione “ Comune in Comune”  rimprovera alla Presidente ff, Lucia Nicoletti, di non aver fornito “ molto educatamente”  alcuna “risposta  alla nota del 7.12.2020 con la quale veniva  sollecitato di convocare  la seduta del prossimo  consiglio da remoto, evitando la presenza fisica, nel rispetto dei suggerimenti e consigli confezionati dalla stessa amministrazione finalizzati ad  evitare “assembramenti” e di mantenere alta l’attenzione.

STANTE LA SITUAZIONE DI PANDEMIA DA COVID 19, GIÀ DA TEMPO ABBIAMO SOLLECITATO PIÙ VOLTE LO SVOLGIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE – scrivono i consiglieri di opposizione Ida Paola Cerenzia, Simona Mancuso e Franco GarofaloDA REMOTO COSÌ COME ACCADUTO NEI COMUNI VICINIORI.
Ida Paola Cerenzia
NONOSTANTE LE NS REITERATE RICHIESTE,- continua la nota –  IN ULTIMA QUELLA DEL 07.12.2020, CUI LA SINDACA – IN QUALITÀ DI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO – MOLTO EDUCATAMENTE NON HA FORNITO ALCUNA RISPOSTA, BENSÌ IN MANIERA AUTORITARIA E SENZA COINVOLGERE PREVIAMENTE I CAPIGRUPPO, IN VIRTÙ DEL PRINCIPIO DI DEMOCRAZIA, HA CONVOCATO PER OGGI 29.12.2020 IL CONSIGLIO COMUNALE IN PRESENZA CON SEDUTA PUBBLICA.
Simona Mancuso
IL NOSTRO INTERESSE PER LA COMUNITÀ E PER QUANTO PRESENTE ALL’ ODG DEL CONSIGLIO COMUNALE, CI HA ESORTATO A RICHIEDERE CON ULTERIORE NOTA INVIATA IN DATA 27.12.2020 LA POSSIBILITÀ DI PARTECIPARE, ALMENO PER NOI CONSIGLIERI COMUNALI DI MINORANZA, AL CONSIGLIO COMUNALE DA REMOTO INVIANDOCI IL LINK. LA TUTELA DELLA SALUTE È UN NOSTRO PRINCIPIO- concludo i consiglieri di opposizione –  E CI DISPIACE PER CHI LO SBANDIERA MA NON LO APPLICA. SIAMO ALLE SOLITE ” PREDICANO BENE E RAZZOLANO MALE”.