Home Attualità Sabato 5 marzo 2022. Il santo del giorno: sant’Adriano di Cesarea.1918 –...

Sabato 5 marzo 2022. Il santo del giorno: sant’Adriano di Cesarea.1918 – Prima guerra mondiale/Rivoluzione russa: a causa dell’avanzamento delle truppe antibolsceviche, sostenute da alcune potenze europee in guerra contro la Russia, in particolare la Germania, Lenin decide di spostare la capitale1933 – Grande depressione: il presidente statunitense Franklin D. Roosevelt dichiara la bank holiday, chiudendo tutte le banche degli Stati Uniti e congelando tutte le transazioni finanziarie. da San Pietroburgo a Mosca.

34
 E’ il 64° giorno dell’anno, 10ª settimana. Alla fine del 2022 mancano 300 giorni.
Sant’ Adriano di Cesarea. Martire. Nascita: III Secolo, Adria, Rovigo. Morte: 5 marzo 309, Cesarea in Palestina. 
MARTIROLOGIO ROMANO. A Cesarea in Palestina, sant’Adriano, martire, che, durante la persecuzione dell’imperatore Diocleziano, nel giorno in cui gli abitanti erano soliti celebrare la festa della Fortuna, per ordine del governatore Firmiliano, fu per la sua fede in Cristo dapprima fu gettato in pasto a un leone e poi sgozzato con la spada.
Etimologia: Adriano, deriva dal latino e riferito alla città di Hadria e quindi con significato di ‘uomo nativo di Adria’. Oggi Adria è un piccolo centro in provincia di Rovigo, anticamente era invece un’importante città da cui prese il nome il Mare Adriatico. Questo nome fu scelto anche da un imperatore romano e sei papi.

Avvenne oggi

1876 – Esce il primo numero del quotidiano milanese fondato da Eugenio Torelli Vollier: il Corriere della Sera. “Pubblico, vogliamo parlarti chiaro. In diciassette anni di regime libero tu hai imparato di molte cose. Oramai non ti lasci gabbare dalle frasi. Sai leggere fra le righe e conosci il valore delle gonfie dichiarazioni e delle declamazioni solenni d’altri tempi. La tua educazione politica è matura”. L’editoriale del direttore Eugenio Torelli Viollier saluta così i propri  lettori  al prima uscita del  famoso Quotidiano  presente  in edicola il 5 marzo, prima domenica di Quaresima del 1876. Quattro fogli stampati in tremila copie, ognuna al costo di 5 centesimi (7 fuori Milano), che gli strilloni iniziarono a distribuire verso le nove di sera.

  • 1904 – Nikola Tesla, in Electrical World and Engineer, descrive il processo di formazione del fulmine globulare.
  • 1905 – Le truppe russe iniziano la ritirata da Mukden, in Manciuria, dopo aver perso 100.000 uomini in tre giorni.
  • 1912 – L’esercito italiano è il primo ad usare i dirigibili per scopi militari

utilizzandoli per ricognizione ad ovest di Tripoli, dietro le linee turche, durante la Guerra Italo-Turca.

1918 – Prima guerra mondiale/Rivoluzione russa: a causa dell’avanzamento delle truppe antibolsceviche, sostenute da alcune potenze europee in guerra contro la Russia, in particolare la Germania, Lenin decide di spostare la capitale da San Pietroburgo a Mosca.

  • 1933 – Grande depressione: il presidente statunitense Franklin D. Roosevelt dichiara la bank holiday, chiudendo tutte le banche degli Stati Uniti e congelando tutte le transazioni finanziarie.
  • 1933 – In Germania, i nazisti ottengono il 44% dei voti alle elezioni parlamentari. In un clima di terrore e repressione Hitler, già cancelliere, diviene a tutti gli effetti padrone della Germania.
  • 1940- Il Politburo sovietico firma l’ordine di esecuzione per 22.000 prigionieri polacchi. Fra questi, in spregio a tutte le Convenzioni, ci sono oltre 14.000 prigionieri di guerra e moltissimi ufficiali polacchi. Essi
  • vengono assassinati in quanto ritenuti “nemici inveterati e incorreggibili del potere sovietico”. Il massacro, compiuto con agghiacciante sistematicità dai sovietici, passa alla storia come massacro di Katyn.
  • 1943 – Scioperi antifascisti: Torino h 10: inizia nell’officina 19 lo sciopero degli operai della Fiat Mirafiori. In pochi giorni centomila lavoratori incrociano le braccia: è la prima grande ribellione operaia che si estenderà presto in tutte le fabbriche del Nord. Passata alla storia come gli “Scioperi del marzo 1943”, segna l’inizio del crollo del regime fascista e rappresenta il primo, vero e corale, episodio della Resistenza antifascista. Una canzone degli Stormy Six ricorda quell’avvenimento: La Fabbrica
  • 1946- In un discorso pronunciato al Westminster College di Fulton (Missouri), Winston Churchill pronuncia la famosa frase sulla “cortina di ferro”, che secondo molto storici segna l’inizio della Guerra Fredda.
  • 1953- Muore a Mosca Josif Stalin. Anche se con lui l’Unione Sovietica diventa una grande potenza industriale e militare, il suo regime è tuttavia considerato uno dei più sanguinari della storia. Nato nel 1878, da una famiglia umile, abbraccia a 20 anni il marxismo.

 

  • 1974 – Il presidente della Repubblica Giovanni Leone incarica il deputato democristiano Mariano Rumor di formare il nuovo governo.
  • 1990 – Viene abbattuta a Bucarest la statua di Lenin.
  • 1993 – Il velocista canadese Ben Johnson viene squalificato a vita dalle competizioni internazionali dopo essere risultato positivo al doping per la seconda volta.
  • 1998 – La Nasa annuncia la scoperta di ghiaccio sulla Luna. La sonda Clementine in orbita attorno alla Luna, ha trovato abbastanza acqua nei crateri polari da poter sostenere una colonia umana e una stazione di rifornimento per i razzi. Annuncia inoltre la scelta del tenente colonnello Eileen Collins come prima donna comandante di una missione dello Space Shuttle.
  • 2001 – 35 pellegrini musulmani restano uccisi schiacciati dalla calca durante l’annuale pellegrinaggio dell’Haj
  • 2003 – Nature ritira diversi lavori come conseguenza dello Scandalo Jan Hendrik Schön
  • Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/5_marzo#:~:text=1793%20%2D%20Le%20truppe%20francesi%20vengono,dichiarano%20ufficialmente%20guerra%20alla%20Birmania.