Home Attualità Rogliano, la maggioranza protesta e diserta le commissioni

Rogliano, la maggioranza protesta e diserta le commissioni

44

“Roglianoditutti” non parteciperà alle sedute delle commissioni consiliari. In segno di protesta- si legge nel comunicato diramato dai consiglieri di maggioranza, “ verso modelli oppositivi sin qui dimostratisi chiusi ad ogni forma di dialogo democratico, piuttosto indotti a forme di inedita scorrettezza, spesso portati a non esercitare il proprio ruolo secondo i canoni dettati dalla legge, dallo statuto comunale e dai regolamenti. La linea attuata all’unanimità dai consiglieri aderenti al Gruppo Consiliare “Roglianoditutti” sarebbe quindi la risposta ai modelli oppositivi fin qui registrati nello scenario politico istituzionale locale.
“Roglianoditutti”, quindi, protesta per il “continuo ricorso a speciose dichiarazioni pubbliche che, in più casi, con intenti distorcenti e strumentali, non tengono conto, né vogliono tener conto, delle risposte oggettivamente corrette e vere, inoppugnabili, fornite, “per tabulas”, dall’amministrazione comunale, mentre, in altri, dimostrano di ignorare, con gratuita supponenza, le regole più elementari della dialettica politica, della logica democratica e delle dinamiche istituzionali. Ne scaturisce, il più delle volte, un dialogo tra sordi di infima qualità, che inibisce ogni sforzo di confronto, pur nel dissenso più acuto, come dovrebbe essere, e pur nel libero esercizio del ruolo che a ciascuno schieramento è stato assegnato dal corpo elettorale”. Nel comunicato diramato dal gruppo consiliare “roglianoditutti” evidenzia come “gli attacchi personalistici, divulgati e fatti divulgare incontrollatamente attraverso i “social”, continuano a motivare persistenti risentimenti provenienti da una campagna elettorale, avvelenata – come è a tutti noto e come spesso abbiamo pubblicamente rilevato – da massicce dosi di insulti, di irrisioni ..i”.
Nei giorni scorsi l’opposizione “Un’Altra Rogliano” aveva sollevato vibrate proteste per le modalità seguite nella convocazione della Commissione per le “ Politiche Istituzionali e Programmazione Economica” , comunicata attraverso pec, senza fornire alcuna motivazione. Un rinvio da collegare – secondo “Un’altra Rogliano” a problemi di natura economico – contabile in cui versa il Comune. Visto il tenore aspro del confronto a distanza, le polemiche non sembrano destinate a placarsi.