Home Attualità Ricorre oggi, domenica 5 giugno 2022, la “Giornata Mondiale dell’Ambiente”. L’edizione 2022...

Ricorre oggi, domenica 5 giugno 2022, la “Giornata Mondiale dell’Ambiente”. L’edizione 2022 si intitola “Only One Earth“: nella nostra galassia ci sono miliardi di pianeti ma solo una Terra.

24

 La Giornata Mondiale dell’Ambiente (World Environment Day)si celebra ogni anno il 5 giugno. E’  una ricorrenza che è stata  istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1972 e celebrata, per la prima volta, due anni dopo con lo slogan Only One Earth.

Il tema  prescelto per questa importante  Giornata  è proprio #OnlyOneEarth (#SoloUnaTerra) e  focalizzerà l’attenzione  sulla necessità di vivere in modo sostenibile e in armonia con la natura e sulle nostre possibilità di adottare uno stile di vita più consono alle necessità socio ambientali, più attinente all’aspetto ecologico anche  attraverso l’adozione di  politiche e le scelte individuali e collettive. “Solo una Terra” è stato anche il motto della prima conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente umano, la Conferenza di Stoccolma del 1972.
La Terra è  la nostra unica casa e  ciascuno deve avvertire il  dovere  di salvaguardare e tutelare le sue risorse.   La ricorrenza è un’occasione per riflettere sulle piccoli e grandi azioni che l’individuo  compie giornalmente per tutelare  ( ma anche deturpare) l’ambiente. L’impewgno dovrebbe essere diretto a ridurre abitudini  e comportamenti rispettosi del bene comune, riducendo l’uso della plastica, evitando  il cosidetto uso e getta,  consumare i beni che si ha a disposizione con responsabilità ed utilizzare mezzi di trasporto che riducono l’inquinamento atmosferico.  La giornata odierna è anche un momento per riflettere sugli sfregi che l’uomo inferte, arreca all’ambiente e al territorio abbattendo in modo indiscriminato alberi laddove svolgono una funzione importante per l’ecosistema e che rappresentano vere e propri monumenti ambientali. Le denunce purtroppo in tal senso non mancano e  sovente le coscienze più sensibili ricorrono anche ai social per manifestare disappunto e proteste.