Home Attualità Ricorre oggi, martedì 5 aprile 2022, la Giornata Internazionale delle Coscienze,...

Ricorre oggi, martedì 5 aprile 2022, la Giornata Internazionale delle Coscienze, istituita dall’Onu. Due anni addietro la prima Giornata Internazionale delle Coscienze, quali insegnamenti abbiamo tratto?

40

A essere inquinata non è soltanto la nostra Terra, ma anche la nostra coscienza“. Parole di Svjatlana Aleksievič, giornalista e scrittrice bielorussa insignita del Premio Nobel per la Letteratura nel 2015 che ci invitano a un’interrogazione sulla nostra coscienza. Soltanto il 5 aprile di  due anni  fa, in pieno lockdown a causa della Pandemia da Coronavirus, l’ONU promuoveva la Prima Giornata Internazionale delle Coscienze. , quindi,  addietro la prima Giornata Internazionale delle Coscienze:  quali insegnamenti abbiamo tratto?  A distanza di 730   giorni la risposta da dare non è certo delle più semplici.  Il conflitto in atto in Ucraina,  il dramma che   la popolazione  di  questo Paese  sta vivendo a causa dell’invasione  delle truppe Russe, impone a ciascuno   di una profonda riflessione sul valore della pace, della libertà e della democrazia; impone a tutti di  prendere coscienza della lunga serie di errori che sono stati commessi in questi anni  in cui l’individualismo e la competizione tra tutti (persone, comunità, imprese e Paesi)  sono stati posti davanti a ogni altro valore,  smarrendo la strada della costruzione di una coscienza collettiva dove allocare il rispetto del proprio se  e dell’altro, da osservare non come “diavolo” ma come essere  portatore di culture e valori diversi. Questo è  l’epoca in cui dobbiamo il dovere di  scegliere e agire con coscienza iniziando a far tesoro delle lezioni che ci vengono  dal conflitto e dalla pandemia  per riscoprire la nostra umanità, per  individuare  soluzioni ai problemi pregressi che non abbiamo ancora risolto, per vincere l’inerzia, per inclinare gli egoismi viscerali, gli interessi che ancora ci impediscono di  fornire risposte ai   problemi  causati in questi ultimi decenni,  per risanare i guasti provocati dalle tragedie umane e naturali,  per  evitare di non trovarci impreparati davanti alle prossime crisi (ambientali, sociali, economiche, culturali).

Questo è il tempo in cui dobbiamo dilatare le nostre coscienze sino a toccare i confini del pianeta, e con una nuova coscienza planetaria guarire  questo nostro pianeta, da lungo tempo martoriato da aggressioni di ogni tipo. La  Giornata Internazionale delle Coscienze  ha lo scopo  di sensibilizzare e creare condizioni di stabilitàbenessere e relazioni pacifiche basate sul rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali per tutti senza distinzione di razza, sesso, lingua o religione.

Le  sollecitazioni  a  costruire la Cultura della Pace con Amore e Coscienza in conformità con la cultura delle loro comunità locali, nazionali e regionali, anche attraverso un’istruzione di qualità e attività di sensibilizzazione del pubblico sono rivolte a tutte e tutti. A queste sollecitazioni, infatti,  non si può rimanere inerte: ciascuno, dotato di coscienza civile,  non può sottrarsi a scendere in campo per agire a favore della pace, della solidarietà, del benessere comune, in difesa dei sacri e inviolabili diritti umani. ( La redazione)