Home Attualità Piano Lago: Rilancio Deciso di Ida Paola Cerenzia per il Comune Unico...

Piano Lago: Rilancio Deciso di Ida Paola Cerenzia per il Comune Unico a Piano Lago – Una Svolta per Far Decollare il Comprensorio

111


Promuovere con vigore la proposta di istituire un Comune Unico tra i Comuni che ricadono per competenza sul vasto territorio di Piano Lago è fondamentale. Secondo Ida Paola Cerenzia, responsabile del Gruppo Sviluppo Savuto, questa scelta assume un rilevante valore strategico e non può più essere soggetta a ulteriori rinunce o incertezze. Cerenzia, alla guida del Gruppo Sviluppo Savuto, manifesta un forte interesse nella promozione della crescita uniforme del comprensorio, proponendo con convinzione l’idea di istituire un ente territoriale unico che abbracci tutti i Comuni situati nelle vicinanze dello svincolo autostradale.

Da diversi anni, si discute sull’importanza di trasformare le parole in azioni concrete – afferma la responsabile del Gruppo Sviluppo Savuto – mettendo in atto le necessità e i desideri espressi dal territorio. L’unificazione degli enti locali è considerata cruciale, poiché le politiche finora adottate hanno conferito a Piano Lago una centralità attorno alla quale si sviluppano le linee di sviluppo delineate dagli stessi enti.

La responsabile del Gruppo Sviluppo Savuto sottolinea i benefici derivanti dalla creazione del Comune Unico di Piano Lago, sostenuti da uno studio approfondito sull’argomento e dall’interesse manifestato dalle rispettive comunità. Uno studio che ha evidenziato come i confini tra un Comune e l’altro non abbiano più una reale consistenza: gli addetti ai lavori riescono a comprendere i confini degli enti che ricadono a Piano Lago, ma questi sfuggono al cittadino. L’urbanizzazione ha superato i confini territoriali, formando di fatto un territorio unico insieme alle caratteristiche geografiche, ai vincoli ambientali e alle risorse naturali.

Per Cerenzia, diventa imperativo recuperare il tempo perso e procedere alla fase operativa per evitare la ulteriore perdita di risorse essenziali e di investimenti strutturali e infrastrutturali necessari per mantenere il passo con la modernità e le politiche di crescita del comprensorio. La fusione comporterebbe un impatto economico positivo e una maggiore efficienza operativa, migliorando i servizi e i modelli di governance. Da anni si sottolinea l’utilità del Comune Unico a Piano Lago, e gli atti prodotti fino ad ora hanno sempre fornito una base solida su cui costruire la decisione di procedere alla creazione del Comune Unico.

La responsabile del gruppo Savuto evidenzia come la mancata attuazione della proposta abbia influenzato l’intercettazione di nuove risorse, idee e progetti che avrebbero potuto dare un impulso reale allo sviluppo complessivo dei Comuni e dell’intero comprensorio. La capogruppo annuncia che a breve saranno intraprese iniziative per sensibilizzare ulteriormente la società civile e le istituzioni su questo delicato argomento.