Home Attualità Oscurantismo a Santo Stefano di Rogliano: Delusione e Inerzia nell’Amministrazione Locale secondo...

Oscurantismo a Santo Stefano di Rogliano: Delusione e Inerzia nell’Amministrazione Locale secondo Idapaola Cerenzia, Capogruppo Consiliare

85

La  perdurante  assenza di chiarezza e di dibattito delle idee ha trascinato il paese  in un profondo oscurantismo culturale. Ida Paola Cerenzia( nella foto) , capogruppo consiliare di minoranza, nel suo sforzo di presentare proposte per ripristinare il prestigio del paese, esprime una profonda delusione per l’inerzia dell’Amministrazione locale. La Sindaca e l’Amministrazione hanno dimostrato un totale disinteresse nel risolvere le problematiche che affliggono la Comunità da tanto tempo. Preferiscono concentrarsi esclusivamente sulla propaganda anziché affrontare le reali questioni che influenzano il territorio e la vita dei cittadini, evitando il confronto sulle idee e utilizzando la propaganda come mezzo per aumentare il consenso a discapito della crescita del paese. Manca completamente progettualità e innovazione, limitandosi ad interventi superficiali su opere ereditate dal passato. L’incontro promosso dalla Sindaca e dagli amministratori di Santo Stefano di Rogliano (CS) qualche giorno fa nel salone consiliare, ha profondamente- continua la capogruppo Idapaola Cerenzia- deluso i cittadini con senso civico e di appartenenza alla Comunità. Non sono emerse proposte innovative, ma solo la ripetizione di concetti banali e scontati. Le domande fatte da anni dai cittadini, anche attraverso i social media,- sostiene la coordinatrice di ” Comune in Comune” sono state completamente ignorate e nessuna risposta è pervenuta ai quesiti posti dai cittadini e diffusi attraverso i social. Questi interrogativi sono di fondamentale importanza sociale, culturale ed economica, ma l’Amministrazione sembra rifiutarsi di affrontarli, nascondendosi nel Palazzo e convocando i cittadini solo poco prima delle elezioni, trasformando gli incontri in vuote cerimonie propagandistiche.

Le richieste dei cittadini, ancora prive di risposta, circolano online, riflettendo le preoccupazioni della minoranza che si impegna concretamente per la crescita economica, l’occupazione, la riduzione delle tasse e la promozione del territorio, incluso il progetto di Fusione dei Comuni che ruotano attorno all’asse di Piano Lago. La Sindaca e la sua Amministrazione dovrebbero finalmente rispondere a queste domande anziché continuare a ignorarle, dimostrando un atteggiamento imperdonabilmente disimpegnato e disinteressato verso il bene della comunità e del comprensorio. Nonostante siano trascorsi vent’anni, l’Amministrazione – conclude la capogruppo di minoranza Idapaola Cerenzia- non è stata in grado di adottare un piano urbanistico aggiornato, continuando a fare affidamento su una variante generale al Piano di Fabbricazione ormai obsoleta, datata ormai più di vent’anni fa. La Sindaca e gli amministratori devono rispondere ai quesiti che circolano sui social media, ripresi sulla pagina facebook ” Comune in Comune” e non solo, fornendo atti e documenti sulle specifiche, preoccupanti e seri fatti rilevati, dentro e fuori il palazzo, rimaste prive di risposte e su cui invitiamo la gente a riflettere seriamente e senza pregiudizi.

Fonte: facebook “Comune in Comune”