Home Attualità Oggi 8 settembre 2022 si celebra la Giornata internazionale dell’alfabetizzazione. L’evento ...

Oggi 8 settembre 2022 si celebra la Giornata internazionale dell’alfabetizzazione. L’evento ricorda l’importanza del processo di alfabetizzazione per la risoluzione delle grandi problematiche del pianeta

34
Oggi, giovedì otto settembre ricorre la Giornata internazionale dell’alfabetizzazione. L’evento istituito il 17 novembre 1965,  celebrata la prima volta l’8 settembre 1966, mira a ricordare alla comunità internazionale l’importanza che riveste il processo di alfabetizzazione, considerato

centrale per la risoluzione delle grandi problematiche  del pianeta,  come la povertà, la mortalità infantile, la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, la violazione dei diritti umani ed il mancato raggiungimento della parità di genere. Si stima che al mondo il numero di analfabeti  ammonti a 781 milioni di adulti, il 64% dei quali sono donne.    La stragrande maggioranza della popolazione analfabeta  vive in  Asia Occidentale e Meridionale, il 24% nell’Africa subsahariana, il 12% in Asia Orientale, il 6,6% negli Stati Arabi e il 4,2% nell’America latina. Ma cosa si intende oggi per analfabetismo?  L’analfabetismo è l’incapacità di leggere e scrivere, dovuta per lo più a una mancata istruzione o a una pratica insufficiente. Secondo la programmazione di molti sistemi scolastici, leggere, scrivere e saper contare sono le abilità da acquisire  nella scuola di formazione primaria. In senso più lato, l’analfabetismo indica anche l’ignoranza di argomenti considerati di fondamentale importanza, ad esempio l’ analfabetismo informatico o politico.

L’unesco, nel 1958, l’analfabetismo come la condizione di “una persona che non sa né leggere né scrivere, capendolo, un brano semplice in rapporto con la sua vita giornaliera“. Analfabeta è in tale accezione un termine semplice, generico, non concernente il percorso scolare dell’analfabeta. Tuttavia dividere il mondo in letterati e illetterati semplifica eccessivamente la natura dell’alfabetizzazione. Oggi la definizione dell’UNESCO è diventata più complessa e si basa fondamentalmente sulla capacità dell’individuo di decifrare l’ambiente e partecipare alla società  in cui vive.