Home Attualità Oggi 13 dicembre Santa Lucia. La Calabria diventa gialla. Tornano ad affollarsi...

Oggi 13 dicembre Santa Lucia. La Calabria diventa gialla. Tornano ad affollarsi le strade.

31
  • Oggi 13 dicembre Santa Lucia. La Calabria diventa gialla. Tornano ad affollarsi le strade. 

Cosa cambierà con la modifica della tonalità da arancione e zona gialla. Vediamo insieme le novità previste dalle norme. Intanto auguri a tutte le persone che  portano il nome Lucia. Auguri a tutte e tutti i calabresi chiamati a vivere e rispettare le nuove norme sancite per le zone gialle, ricordando sempre di rispettare le norme comportamentali utili a contenere e bloccare la diffusione del Coronavirus, nemico invisibile che continua a mietere sofferenze e vittime ad ogni altitudine e paesi. 
Cosa cambierà quindi. Vediamo:

Ristorazione e negozi

Bar e ristoranti potranno effettuare servizio al tavolo ma solo sino alle ore 18. Sarà sempre possibile il servizio di asporto  sino alle ore 22 o la consegna a domicilio. Non cambierà nulla per le altre tipologie di negozi che già avevano riaperto in zona arancione. Resta comunque il divieto di apertura per i negozi situati all’interno dei centri commerciali (tranne alimentari, farmacie e parafarmacie, sanitarie, tabacchi, edicole e vivai) nei giorni festivi e pre-festivi.

Trasporti

Via libera gli spostamenti tra comuni senza alcuna limitazione, o quasi. Infatti, resta ancora in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5. Decade quindi il divieto di spostarsi tra comuni diversi se non per comprovate esigenze lavorative, notivi di salute  o necessità particolari.

Dal 21 dicembre

Tutto cambierà dal 21 dicembre quando saranno vietati tutti gli spostamenti tra regioni diverse, anche per raggiungere le seconde case. Rimarrà in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 così come saranno consentiti gli spostamenti nelle ore notturne per esigenze lavorative, necessità o per motivi di salute. Sarà sempre consentito il rientro nelle abitazioni in cui si ha il domicilio o la residenza abituale.

Natale, Santo Stefano e Capodanno

Anche per queste tre festività, a meno di dietrofront dei prossimi giorni, sono vietati gli spostamenti tra Comuni. Il 31 dicembre il divieto di spostamenti notturni è esteso dalle ore 22 del 31 dicembre alle ore 7 del mattino del primo gennaio. Saranno sempre consentiti (anche nelle ore notturne) gli spostamenti nei casi di necessità.