Home Attualità “Non mi fate del male. Lasciatemi andare”. Il racconto della tredicenne...

“Non mi fate del male. Lasciatemi andare”. Il racconto della tredicenne violentata dal branco

88
La tredicenne violentata dal branco  nei bagni della centralissima Villa Bellini di Catania, lo scorso 30 gennaio davanti al fidanzato 17enne, ha ricostruito quelle fasi drammatiche. “Vi supplico, non mi fate del male, lasciatemi andare”, ha detto ai 7 giovani giovani egiziani, tre dei quali minorenni, fermati dalle forze dell’ordine. Due sarebbero stati i presunti esecutori materiali dello stupro, mentre gli altri tenevano fermo il fidanzato. La giovanissima vittima avrebbe riconosciuto in un confronto all’americana, dietro a un vetro oscurato, due minori. Sugli altri cinque non aveva certezze, in quanto non li ha visti in faccia, ma è stato il fidanzano a dare indicazioni, insieme a uno dei fermati che ha collaborato e che è l’unico posto ai domiciliari. L’analisi del Dna sulle tracce biologiche avrebbe fornito i primi riscontri su uno dei fermati; adesso si attendono gli esiti sugli altri e le risultanze anche sui telefonini. Per martedì è attesa, invece, l’udienza davanti al gip, al quale la procura distrettuale e quella per i minorenni hanno chiesto la convalida dei fermi.