Home Attualità “Natura e antichi popoli nella Valle del Savuto”. Presentazione il 14 luglio...

“Natura e antichi popoli nella Valle del Savuto”. Presentazione il 14 luglio nella Sala Consiliare del Comune di Santo Stefano di Rogliano (CS)

69

Il titolo del libro “Natura e antichi popoli nella Valle del Savuto” suggerisce un’interessante esplorazione di due temi affascinanti: la natura e la storia dei popoli antichi che hanno abitato la Valle del Savuto. Questo libro promette di offrire una panoramica coinvolgente sulla bellezza e la ricchezza di questa Valle, sia dal punto di vista geografico che culturale, attraversata dall’omonimo fiume Savuto.

La presentazione del libro, che avrà luogo nella sala consiliare del Municipio “Oreste Mazzei”,  venerdì 14 luglio, alle ore 18.30, rappresenta un evento di grande rilevanza per la comunità e per gli appassionati della storia e della natura. La presenza dell’autore, Saverio Astorino, aggiunge sicuramente un tocco personale all’evento, offrendo la possibilità ai lettori di interagire direttamente con la mente creativa dietro l’opera.

La presenza di relatori e intervenuti suggerisce che ci saranno diverse prospettive e approfondimenti durante l’evento. Questo potrebbe arricchire ulteriormente la comprensione dei temi trattati nel libro e offrire un’opportunità per il pubblico di porre domande e scambiare opinioni con esperti  del settore. Relazioneranno: Antonio Ungaro, consigliere comunale incaricato alla cultura e Franco D. Scarpino, coordinatore del progetto “Mammalia Calabria”. Interverranno anche Anna Maria Astorino, Primo Presidente della “Commissione regionale per le Pari Opportunità”, Stefano Barci, assistente di polizia, e l’avv. Santo Orrico. I lavori saranno moderati da Lucia Nicoletti, sindaco del Comune e da Gaspare Stumpo, giornalista.

In conclusione, la presentazione di “Natura e antichi popoli nella Valle del Savuto” promette di essere un evento stimolante, che unisce la bellezza della natura alla storia dei popoli che hanno abitato  la valle del  Savuto. Sarà un’occasione per approfondire ulteriormente le conoscenze e apprezzare il patrimonio culturale di questa affascinante area geografica, collocata a sud della città Bruzia . (fg)