Home Attualità Mercoledì 25 maggio 2022, Giornata Internazionale dedicata ai Bambini scomparsi,...

Mercoledì 25 maggio 2022, Giornata Internazionale dedicata ai Bambini scomparsi, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

34

Mercoledì 25 maggio 2022 “Giornata Internazionale dedicata ai  ” Bambini scomparsi” . La ricorrenza è stata Istituita  dall’Assemblea Generale delle Nazione Unite e viene celebrata ogni anno, dal 1983, in ricordo del piccolo Ethan Patz, rapito a New York il 25 maggio 1979. Ma quanti bambini scompaiono ogni anno nel nostro Paese?  Il dato è veramente preoccupante. Nei primi sei mesi del 2021 in Italia sono scomparsi 336 minori , quasi due al giorno: il numero – agghiacciante – riguarda i soli bambini che non sono mai più stati ritrovati e dei quali con il passare del tempo aumentano le probabilità di non avere più notizia. Il numero degli stranieri è invece quasi dieci volte più alto, cifre  elevatissime che si ritengono  tuttavia siano legate all’emigrazione irregolare verso altri paesi europei. Questi dati  emergono dal  rapporto sul primo semestre del 2021 diramato dal prefetto Silvana Riccio, Commissario straordinario del governo per le persone scomparse. Quando scompare un minore è urgente contattare le forze di polizia, chiamando  il numero unico europeo 112 o rivolgersi al più vicino ufficio di polizia,
perché denunciare subito è fondamentale: ogni minuto che passa diventa più difficile rintracciare il minore. La finalità dell’odierna ricorrenza  è quella di mantenere costante l’ attenzione su questo fenomeno,  diffondendo all’interno delle comunità  una forte sensibilizzazione  sul fenomeno, realizzando programmi di prevenzione che  aiutano  e siano in grado di proteggere le persone più vulnerabili.

“Considerato il periodo attuale in cui molti minori rifugiati stanno arrivando in Italia a causa del conflitto in corso in Ucraina, il Dipartimento per le politiche della famiglia – Presidenza del Consiglio dei ministri – d’intesa con l’Ufficio del Commissario di Governo per le persone scomparse e con il supporto tecnico dell’Istituto degli Innocenti di Firenze, ha deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione con la finalità principale di prevenire il fenomeno dei bambini scomparsi, elaborando risposte istituzionali per contrastarlo”1.

Obiettivi

L’obiettivo principale della campagna è quello di comunicare ai cittadini italiani l’esistenza del fenomeno e l’attenzione delle istituzioni competenti nella sua prevenzione e contrasto.
La campagna intende, inoltre, informare i cittadini su come agire (e attraverso quali strumenti) in caso di scomparsa e favorire la più ampia conoscenza dei numeri di emergenza dedicati al fenomeno.

Target

Il target primario è costituito dai genitori, dalle famiglie, dagli adolescenti e bambini. Il target secondario invece comprende insegnanti, educatori, amministratori locali e opinione pubblica.

Contenuto dei messaggi

La campagna illustra, attraverso uno spot animato di 30’, il senso di vuoto che si crea nel tessuto familiare e sociale quando un minore scompare. L’attenzione degli spettatori viene, inoltre, richiamata sulle modalità di azione con cui intervenire in caso di scomparsa. In particolare, nello spot si sottolinea l’importanza della tempestività nella comunicazione della scomparsa alle autorità competenti e i numeri di emergenza da contattare, sia italiani (112 – numeri unico di emergenza e 114 – emergenza infanzia) sia europei (116 000 – numero unico europeo per minori scomparsi).
Il claim dello spot è: “Aiutaci a ritrovarli”, nell’ottica di evidenziare quanto sia fondamentale l’aiuto di tutta la cittadinanza nel ritrovamento di un bambino scomparso.

Strumenti e mezzi

La campagna è diffusa sulle reti tv RAI, sui profili social del Dipartimento per le politiche della famiglia e sui siti web delle amministrazioni coinvolte.

I siti di riferimento sono famiglia.governo.it e interno.gov.it.