Home Attualità Libertà Digitale: Trovare Equilibrio nella Connessione

Libertà Digitale: Trovare Equilibrio nella Connessione

98

Riflessioni sulla Giornata della Dis-connessione e l’uso consapevole della Tecnologia

Lo scopo di questa celebrazione è sensibilizzare verso un utilizzo equilibrato dei dispositivi digitali, soprattutto tra i giovani, considerati i più suscettibili e i più esposti ai rischi derivanti dall’eccessivo utilizzo dei dispositivi elettronici e dagli schermi. L’origine di questa celebrazione risale al 2018 in seguito all’uscita del film “Sconnessi” di Christian Marazziti, che trattava con ironia il problema della dipendenza dagli smartphone e della nomofobia, la paura di rimanere senza segnale mobile. Questo fenomeno, più diffuso di quanto si pensi, genera vere e proprie ossessioni, come la preoccupazione che il telefono si scarichi e diventi quindi inaccessibile. Questo problema non riguarda solo i giovani, ma anche gli adulti tra i 35 e i 44 anni, con una percentuale media del 93,4%. Senza dubbio, la tecnologia possiede un grande potenziale, ma quando il suo utilizzo diventa eccessivo non comporta certo benefici. Il tempo medio trascorso online da ogni individuo è di 6 ore e 4 minuti, ma come viene spesso evidenziato da studi, ciò comporta conseguenze sulla salute, sfociando in vere patologie. Questo non riguarda solo i giovani, ma coinvolge anche la fascia adulta, dai 18 ai 65 anni. Il fatto che Internet faciliti molte attività quotidiane rende difficile farne a meno. Purtroppo, i sistemi organizzativi e gli schermi digitali imposti dalla vita moderna tolgono spazio per godere della luce del sole, e ciò inevitabilmente si ripercuote sul benessere individuale e collettivo. Gli occhi si affaticano a causa della costante esposizione alla luce dei dispositivi, la postura scorretta potrebbe portare a sintomi come mal di testa, schiena, torcicollo, dolori articolari, specialmente nel lungo periodo. Inoltre, le fonti luminose artificiali inibiscono la produzione di melatonina, l’ormone che regola il sonno: ecco perché chi utilizza il telefono o guarda la TV prima di dormire avrà più difficoltà ad addormentarsi o a godere di un sonno di qualità. Ciò non significa che dobbiamo smettere di utilizzare Internet, ma è necessario imparare a utilizzare smartphone e computer in modo più responsabile, sfruttando le loro potenzialità senza che ciò comprometta le relazioni e la salute. L’odierna giornata ci consente di riflettere sull’uso appropriato dello schermo da cui trarre benefici, facendone un utilizzo adatto e adeguato alle esigenze personali.