Home Attualità La storia e l’importanza della Festa del Primo Maggio in Italia e...

La storia e l’importanza della Festa del Primo Maggio in Italia e nel mondo

113

 Nel nostro Paese,  la festa del Primo Maggio è stata istituita ufficialmente nel 1947, come una celebrazione dei diritti dei lavoratori e della pace. Oggi, il 1° maggio è un giorno di festa nazionale in molti paesi del mondo, compreso l’Italia. Lo scopo  è di celebrare i diritti dei lavoratori, di rammentare  le lotte storiche che hanno portato a condizioni di lavoro migliori e di continuare a lottare per elevare  le condizioni dei lavoratori in tutto il mondo.  E’ anche un’occasione per promuovere la solidarietà tra i lavoratori e per incentivare  i legami tra i sindacati e i movimenti sociali.

Il 1° maggio del 1947, il governo italiano,  istituì il Primo Maggio come festa nazionale per celebrare i diritti dei lavoratori e l’ottenimento dell’otto ore lavorative. La  festa del Primo Maggio,  del 1947 , inoltre segnò anche la fine della stagione dei grandi scioperi  registrati nel   periodo  immediatamente successivo alla fine della Seconda Guerra Mondiale in Italia. Da questa data  il Primo Maggio è diventato una festa nazionale ufficiale in Italia, celebrata in tutto il paese con innumerevoli  manifestazioni,  cortei, discorsi e altre iniziative  organizzate dalle diverse  organizzazioni dei lavoratori.

 La Festa del lavoro – o dei lavoratori – ha, comunque,  una lunga tradizione: il primo “Primo Maggio” nasce infatti a Parigi il 20 luglio del 1889.

L’idea  fu  lanciata durante il congresso della Seconda Internazionale.  In quei giorni era riunito nella capitale francese. Durante i lavori venne indetta una importante  manifestazione per chiedere alle autorità pubbliche di ridurre la giornata lavorativa a otto ore. L’iniziativa superò i confini nazionali e divenne il simbolo delle rivendicazioni del movimento operaio che in quegli anni  lottava per ottenere  diritti e condizioni di lavoro migliori. Così, nonostante la risposta repressiva di molti  Paesi, il 1° maggio del 1890 registrò un’altissima adesione. Oggi quella data è festa nazionale in molti Paesi.   Nel 1923, sotto il fascismo venne abolito il 1° maggio e la festa dei lavoratori.  Nella nostra Costituzione   il lavoro viene riconosciuto come il primo principio fondamentale della Repubblica Italiana.   Tra le iniziative  programmate per il primo maggio si annovera il classico Concertone, che si terrà a Roma, in piazza San Giovanni, nove ore di musica dal vivo e circa cinquanta artisti. Quest’anno il primo maggio cade di lunedì e cosi ha offerto di godere  un  Weekend lungo, un’ occasione di vacanza per otto milioni di italiani.