Home Attualità La Provincia di Cosenza ha il nuovo Presidente. E’ Rosaria Succurro,...

La Provincia di Cosenza ha il nuovo Presidente. E’ Rosaria Succurro, sindaca del Comune di San Giovanni in Fiore.

25

Per la prima volta nella storia politico istituzionale la Provincia di Cosenza sarà guidata da una donna, Rosaria Succurro, attuale sindaca del Comune di san Giovanni in Fiore, sostenuta da una coalizione di centro destra.   Laureata in  Discipline Economiche e Sociali presso l’Università della Calabria,  ha  ricoperto per 10 anni il ruolo di General Manager della Vircillo&Succurro, agenzia pubblicitaria e di comunicazione avanzata. Da giugno 2011  e per quasi cinque anni, nella giunta guidata dal sindaco Mario Occhiuto, ha svolto il ruolo di assessore alla Comunicazione, Turismo e Marketing territoriale, Teatro, Eventi e Spettacoli, Formazione della coscienza civica e Cittadinanza Attiva. Alle elezioni amministrative 2016 per il rinnovo del Consiglio Comunale di Cosenza, con 345 voti,  è risultata   tra i candidati che hanno  ottenuto il maggior numero di preferenze.

Il 28 giugno 2016 è stata  riconfermata assessore nella nuova Giunta Occhiuto-bis e dal 10 agosto 2017 con la rimodulazione delle deleghe  si è   occupata a 360 gradi di Comunicazione, Turismo e Marketing territoriale.

Dal 16 Marzo 2020 dopo il rimpasto di giunta di Cosenza e la rimodulazione della deleghe  si è  occupata di Cultura ed Eventi, Comunicazione, Turismo, Marketing territoriale, Relazioni Internazionali fino a fine mandato 3 novembre 2021. Dal 5 ottobre 2020  è la  Sindaca di San Giovanni in Fiore.  L’11 Novembre 2021  è stata  nominata componente del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale della Sila.

Da  domani,  21 marzo 2022,  con l’ inizio della primavera,  la provincia di Cosenza sarà rappresentata, per la prima volta nella storia politica dell’ente, da una donna, espressione del centro destra. Anche per la coalizione del centro destra sarà  un’esperienza inedita, nuova considerato che la provincia è stata governata sempre da maggioranza espressione del centro sinistra.