Home Attualità La proposta da Ecodellavalle: Mollica ambasciatore della Calabria nel mondo.

La proposta da Ecodellavalle: Mollica ambasciatore della Calabria nel mondo.

49

La nuova governatrice della Calabria Jole Santelli proponga tra i primi atti del Governo regionale di  affidare allo storico   giornalista della Rai,  Vincenzo Mollica,  l’ incarico di ambasciatore della Calabria nel mondo.   L’idea di attribuire al giornalista il titolo di ambasciatore  della Calabria nel mondo  viene  avanzata e motivata dal direttore della testata giornalistica online  www.ecodellavalle.it, Franco Garofalo,  attraverso una lettera inviata, in questi giorni,  alla neo eletta  governatrice della Regione. Nella nota vengono riportate le motivazioni che sorreggono la proposta dal punto di vista umano e  socio-culturale.

Vincenzo Mollica e Rosario Fiorello

Si legge:

Gentilissima Presidente,        sottopongo alla Sua benevole attenzione l’idea di conferire, nella prima seduta dell’esecutivo che andrà a insediare, la nomina di ambasciatore della Calabria nel mondo allo storico giornalista Rai, Vincenzo Mollica.   Giornalista, scrittore, disegnatore nonché autore e conduttore televisivo e radiofonico, il dott. Vincenzo Mollica è considerato a pieno titolo  figlio della nostra terra per aver vissuto la sua giovinezza a Motticella, frazione di Bruzzano Zeffiro (RC) e per aver frequentato gli studi di scuola superiore al Liceo Classico di Locri.  Esempio di sani valori positivi,  si è fatto strada nel campo dell’informazione grazie alla sua sapienza e intelligenza che ha curato nutrendosi dei nobili valori di cui la nostra terra è portatrice.

Vincenzo Mollica,    di fatto,  è già  ambasciatore volontario del bene della Calabria e il suo amore per questa nostra e sua terra lo ha testimoniata fino alla fine del rapporto di lavoro con la Rai  parlando della sua Calabria.

Questo legame affettivo  emerge anche dall’ ultima intervista rilasciata a conclusione del festival della canzone Italiana, dove  ha proferito parole di alto significato morale per la sua e nostra terra di origine,  elogiando i luoghi della Calabria, dove non a caso i Greci- ha tenuto a  ribadire-  hanno deciso di “cullare la cultura”.  Le sue dichiarazioni rese alla stampa, il suo vissuto da giornalista e professionista della comunicazione, il rapporto ed il legame conservato con la Calabria, si leggono nelle sue parole e nei suoi gesti colti a margine del festival della canzone Italiana.

Vincenzo ha dedicato la sua vita alla bellezza, al cinema, ai fumetti alla musica e non a caso a queste parole pronunciate dal conduttore   sono state accolte da una vera e propria standig ovation in segno di amore e gratitudine  verso l’uomo ed i suoi valori.

In Calabria ci ho vissuto e spesso ci ritorno- ha detto al cronista della Gazzetta del Sud- ricordando  il papà, maestro elementare a Bruzzano e la madre maestra d’asilo.  Vincenzo Mollica, uomo di pace e di equilibrio, di promozione umana e sociale, di rettitudine e senso del dovere, rappresenta lo specchio dei valori  positivi  racchiusi ed espressi dalla stragrande maggioranza dei calabresi  che quotidianamente lottano per  valorizzare le positività e le risorse in essa presenti e abbattere le immagini   che  sfigurano la “culla della cultura” individuata nella nostra regione.

Siamo fiduciosi che  la proposta di affidare l’incarico di Ambasciatore della Calabria al dott. Vincenzo Mollica,    venga presa in considerazione e sostenuta nella prima seduta dell’esecutivo regionale. Un gesto, una nota che vuole testimoniare come  il nuovo percorso politico e culturale intrapreso dalla regione guardi con particolare interesse  a tutte le intelligenze  che si annoverano tra i testimonial spontanei, innovatori e   acceleratori delle potenzialità che la Calabria esprime in tutti le parti del   mondo.

 

Franco Garofalo

Direttore Responsabile www.ecodellavalle.it