Home Attualità La Sindaca Lucia Nicoletti convoca “in Comune” “Casa...

La Sindaca Lucia Nicoletti convoca “in Comune” “Casa Crimi” di Radio Hit per “fare un quadro generale di qualche anno passato” . L’opposizione consiliare: ” dov’è il contraddittorio? La Sindaca omette di dire che conserva un record : ha dovuto registrare come Sindaca, il sequestro preventivo di tutti gli impianti di depurazione presenti sul territorio

32
Santo Stefano di Rogliano – La   Nicoletti  “convoca”  presso il Comune di Santo Stefano di Rogliano, ” Casa  Crimi” di radio Hit  per reclamizzare un prodotto politico amministrativo  che non esiste, riproponendo schemi e metodi finalizzati  a cambiare la percezione della realtà dei fatti registrati  perfino attraverso le telecamere.
La Sindaca ha omesso di dire che la sua “Squadra”detiene un record che nessuno coalizione aveva finora conquistato e che nessun amministratore  locale lungimirante  invidia:  ha dovuto registrare  il sequestro preventivo di tutti gli impianti di depurazione presenti sul territorio e se oggi arrivano i finanziamenti per evitare ulteriori disagi alle comunità  questo  si deve esclusivamente  alla  Regione Calabria e  alle pressioni fatte dal gruppo di minoranza, (coordinato da Ida Paola  Cerenzia e composto dai consiglieri comunali Simona Mancuso e Franco Garofalo)  che da sempre denuncia  lo stato di degrado ambientale in cui versa il territorio, sottoposto a continue aggressioni  anche da  parte dell’amministrazione comunale. Ultimi esempi:  abbattimento  indiscriminato dei meravigliosi   filari di Cedrus Atlantica,  blocco dei pecorsi paesaggistici per  mancanza di manutenzione dei percorsi ritenuti di alto valore  paesaggistico : la cava di  Santa Liberata chiusa al traffico pedonale;  la strada che  da  Piazza  Santa Maria conduce in Sila,  risulta completamente dissestata e chiusa al traffico veicolare. Anche l’altro tratto di strada  che dal capoluogo  conduce a Piano Lago risulta  percorribile  in una sola corsia. L’altra corsia  non presenta requisiti  di sicurezza tale da  consentire di essere fruibile agli automobilisti.  Non esisterebbe un comparto  della vita pubblica comunale che non presenti criticità.  I cittadini possono visionare la pagina fb di ” Comune in Comune”  nella quale vengono ripresi tutti gli interventi prodotti dal gruppo consiliari inerenti  i disagi, ritardi, sprechi e lentezze prodotte dall’amministrazione.  Dal lungo elenco si possono rilevare le debolezze di questa “squadra”  ,  riprese dalle telecamere  nell’ultimo consiglio comunale,  contestato nella forma e nella sostanza, dall’opposizione che ha tenuto a sottolineare l’esiguo numero dei  presenti  consiglieri comunali di maggioranza in aula al momento dell’approvazione del bilancio.
La   Sindaca  Lucia Nicoletti  ama il soliloquio perchè attraverso questo metodo “può reclamizzare un prodotto”  che  non esiste nella  realtà oggettiva del  territorio che può essere raccontata attraverso la verità dell’obiettivo, dell’ochio della telecamera e dagli stessi  atti  giacenti in  Comune. Non esiste, insomma, un comparto della vita amministrativa di cui potrebbe vantare eccellenti risultati. A tutto ciò si aggiunge la mancanza di trasparenza, di sperperi di risorse che sono sotto gli occhi di tutti e delle telecamere che riprendono una realtà diversa da quella che va raccontando la  sindaca agli operatori di informazione, guarda caso  da lei  “convocati”  o sollecitati a riprendere e veicolarela sua immagine e il suo  prodotto da  Lei confezionato. Si guarda bene dal sollecitare il contraddittorio.
Caro Massimiliano dove sarebbe- commenta il consigliere comunale d’opposizione Franco Garofalo-    il contraddittorio? Ti sarai certamente chiesto  perché l’ospite ( la Sindaca)  presente in studio, anzi “in Comune”, avversa le video riprese dei consigli comunali, non prova vergogna di sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine per reprimere il diritto delle video riprese, tante amate in solitudine e tanto odiate in presenza delle minoranze? Non Ti poni la domanda perché la Tua ospite in Comune privilegi il soliloquio al confronto democratico? Questo modello arrogante di manipolare l’informazione pubblica si sta consumando anche in questa sede dove i fatti vengono travisati a scapito della verità e della trasparenza pubblica.
Mi auguro- cpnclude Franco  Garofalo- che ha commentato la diretta ”  casa Crimi”  che lo stesso gentil invito, che l’ospite Ti ha formulato oggi in Comune, sempre con gli stessi sentimenti, possa essere rinnovato anche per assistere, riprendere e trasmettere dal vivo le prossime sedute consiliari. Un caro saluto!
 Il  conduttore di ” casa Crimi” ha risposto gentilmente al commento, manifestando piena disponibilità ad accogliere  e dare voce anche all’opposizione consiliare.