Home Attualità La Magia di Natale da un Piccolo Comune Italiano al Santo Padre:...

La Magia di Natale da un Piccolo Comune Italiano al Santo Padre: l’Albero che Unisce. La Presidente Biglio elogia il sindaco Carsetti

40

Il Comune di Macra, un affascinante piccolo comune situato nella provincia di Cuneo, si prepara ad offrire un regalo speciale in occasione del Natale: l’Albero di Natale che verrà donato al Santo Padre, Papa Francesco. Questo gesto rappresenta un momento straordinario che unisce una comunità locale a una delle figure spirituali più influenti al mondo.

Franca Biglio

Il sindaco di Macra, Valerio Carsetti, è stato entusiasta nel sottolineare l’importanza di questa iniziativa. Ha dichiarato: “Sembra incredibile che un piccolo comune come quello di Macra possa organizzare un evento così straordinario. Ma è proprio l’Italia dei piccoli comuni che rende grande l’Italia.” Queste parole riflettono l’orgoglio e la dedizione che caratterizzano spesso le comunità rurali italiane. In un mondo dominato da grandi città e metropoli, è importante riconoscere il valore delle piccole comunità che contribuiscono in modo significativo alla cultura e all’identità nazionale.

La Presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani (Anpci), Franca Biglio, ha elogiato il sindaco di Macra per aver reso possibile un evento straordinario. Ha affermato: “Grazie a questo nostro collega Sindaco, il 9 dicembre alle ore 10:00 possiamo partecipare a un’Udienza Speciale con il Santo Padre che si terrà nell’Aula Paolo VI, e alle ore 16:30/17:00, potremo assistere all’accensione dell’Albero di Natale e del Presepe. L’Anpci è orgogliosa di partecipare a questo evento, e tutto ciò è reso possibile grazie al Comune di Macra, al suo Sindaco, alla giunta e alla comunità che rappresentano.”

Questo evento rappresenta non solo un’occasione speciale per il Comune di Macra, ma anche un simbolo dell’importanza delle tradizioni natalizie e della condivisione di tali momenti speciali con figure di rilievo. La partecipazione dell’Anpci sottolinea il ruolo attivo e propositivo portato avanti dai piccoli comuni italiani, che spesso svolgono un ruolo cruciale nella preservazione delle radici culturali e dell’identità nazionale.

L’Albero di Natale che sarà donato al Santo Padre rappresenta un gesto di amore, speranza e unità che va al di là delle dimensioni fisiche del comune. È un simbolo della bellezza e della generosità delle piccole comunità italiane che, nonostante le sfide e le dimensioni ridotte, sono in grado di compiere gesti straordinari.

Il 9 dicembre sarà un giorno memorabile, in cui la comunità di Macra si unirà a milioni di fedeli da tutto il mondo per condividere la gioia e la spiritualità del Natale con il Santo Padre. L’accensione dell’Albero di Natale e del Presepe sarà un momento di luce e speranza in un mondo spesso segnato da divisioni e difficoltà. Questo evento dimostra che anche le piccole comunità possono illuminare il mondo con il loro spirito natalizio e la loro generosità.