Home Attualità Infatuazione, sbandata, innamoramento, amore e ….tradimenti! Perchè scegliere l’altro o l’altra!...

Infatuazione, sbandata, innamoramento, amore e ….tradimenti! Perchè scegliere l’altro o l’altra! Il ruolo della cultura e dei valori interni

70

Infatuazione, sbandata, cotta, ubriacatura, innamoramento, amore, la luce  dei sentimenti umani è vasta ed i  termini utilizzati per indicare il grado di affezione nelle relazioni  cambiano, possono maturare,  durare nel tempo o concludersi in una delle fasi che abbiamo indicato nel precedente articolo.

 

Nel  periodo  adolescenziale, avvenuta  la maturazione psicofisica  si risconta  l’infatuazioni. Le tempeste ormonali  presenti nella fase  adolescenziale spronano  al desiderio dell’altro/a.   L’infatuazione comunque non ha età e può manifestarsi in ogni  momento  in quanto ogni  fase della vita contiene una sua “spinta  adolescenziale” che potrebbe nascere all’improvviso. Se ci guardiamo intorno non mancano gli esempi di amici  e amiche che, in presenza di una infatuazione,   pensano e agiscono  da adolescenti.    Le delusioni di un’infatuazione non corrisposta potrebbe provocare frustrazione o  condurre la persona di  mezza età  o adulta  verso  diverse  forme.   Nei precedenti articoli, pubblicati nell’edizione di sabato, abbiamo  rilevato le differenze che esistono tra infatuazione, innamoramento e amore. come l’infatuazione sia una condizione diversa dall’innamoramento. In questo caso specifico le persone sono sempre adulte  e non più adolescenti.  L’uomo e la donna sono attraenti  non solo nella loro esteriorità ma anche da altri aspetti che riguardano il proprio vissuto. Sovente il soggetto  verso il quale si riversa l’attenzione ovvero  come si sul dire “prende la cotta” risulta essere idealizzato più del normale. La realtà viene  in parte deformata in meglio. L’amore maturo come abbiamo detto è altra cosa. E’ accettazione, complicità, tolleranza,  crescita…Sappiamo, comunque, che gli eventi del proprio vissuto possono minare queste certezze : le occasioni possono far cambiare il percorso della vita sentimentale di ciascuno.    Attorno all’amore ruotano le nostre emozioni più forti, non sempre in grado di essere  gestite con le parole. L’amore che si  nutre  verso  una persona è interno a Noi  ma esso  si  manifesta anche all’esterno di Noi attraverso i linguaggi  non verbali che saputi codificare offrono l’intensità del sentimento provato. Ma come qualsiasi cosa che nasce in natura può  anche  rompersi.   La rottura che avviene in un rapporto non si nasconde con le parole. Anche se bravi a recitare la parte non mancano i segnali  che inducono il partner  a  comprendere che qualcosa sta cambiando il loro legame . E’ l’inizio di una sofferenza,  si aprono le porte all’ ansia per la perdita che si sta prefigurando.  Scoprire che la persona con la quale si pensava aver stretto un legame profondo sta per essere concluso,  determinerà  uno stato d’animo che andrà ad incidere sulla qualità della vita quotidiana. E’ evidente che ciascuno agirà secondo la cultura che si porta dietro nel campo affettivo. L’amore è anche un fatto culturale, sociale oltre che chimico-affettivo.  Riflettere sull’amore a livello sociale, come stiamo facendo in questa rubrica,   significa  incorrere in  diversi  equivoci e anche in   difficoltà di carattere comunicativo. Non c’è alcun linguaggio comune quando si  affronta il tema  dell’ «amore», non c’è alcuna probabilità di dare alla parola lo stesso significato,  anche se l’amore potremmo inserirlo in un concetto Universale . Ma come tutti  gli universali culturali, ciascuno presenta delle differenze a seconda la società in cui si manifesta, la comunità di appartenenza, In questo senso assume un significato più culturale che naturale. Si ama perchè si apprende ad amare, perchè si è amati. Non a caso la famiglia, intesa come gruppo,  è un’agenzia educativa  che incide sugli aspetti psicologici del soggetto socializzato. La chimica farà il resto. Ma  gli elementi fondanti dell’amore sono radicati nel pensiero e nella mente delle persone.   La mente si predispone ad amare  ed essere amati e in tal senso il rispetto, la condivisione, la comprensione, l’accettazione delle differenze, sono aspetti che rientrano nella sfera culturale,  nei valori interiorizzati, nelle immagini comportamentali apprese. In sintesi sarà il frutto  anche della cultura, dei valori interiorizzati  che  conducono il soggetto a sostenere la validità di vivere o meno  questa follia e le sue meravigliose essenze.

  1. Ma perchè si tradisce? Le risposte a questa domanda sono diverse e si legano a quanto detto in precedenza: agli aspetti culturali e valoriale  che si portano dentro. La distinzione  di questa rottura,  considerata, comunque,  come  “fatto” ,  può essere reso  visibile o invisibile all’occhio del partner e non solo.  Per comprendere meglio il significato della “rottura” ” è necessario anzitutto distinguere tra tradimento  sessuale, tradimento emotivo, tradimento platonico,  tradimento nel sogno ….. Sono tutte  modalità sentimentali vissute in modo diverso che rilevano  la nuova visione che si sta affermando nei confronti del partner .  Una recente ricerca, realizzata il 2020  ha rilevato come le donne compiano maggiormente il tradimento emotivo, mentre gli uomini quello sessuale.  In entrambi i casi, comunque,  sembrerebbe   che la motivazione sia   da ricercare nell’insoddisfazione avvertita verso  la relazione primaria nel senso che l’altro inizia a essere percepito  migliore. D’altro canto come sostenuto in questa rubrica, l’amore è fondato anche sull’attenzione, sulla complicità… se  tutto ciò viene meno e l’altro risulta più attento a promuovere e dare amore,  la sostituzione  sarà facilitata.  Anche in questi casi i valori che sono interni a ciascuno possono frenare, inibire, reprimere o  rendere libera  la manifestazione dei sentimenti avvertiti con le conseguenze descritte in premessa.

Al momento, comunque, non è  stato chiarito come un soggetto possa  stare in bilico tra due possibili relazioni. Una possibile motivazione potrebbe essere quella appunto culturale in cui il tradimento  viene considerato, ancora un fatto socialmente errato. In questo caso specifico si forma una dissonanza  tra il sentire, il provare e l’agire. I segnali, comunque, che sta avvenendo un cambiamento sentimentale è  riscontrabile soprattutto per il modo in cui il partner  cura la sua persona, il proprio aspetto, il proprio abbigliamento. Un segnale importante proviene anche  dall’aspetto dell’umore.

Un altro  elemento  rilevante consiste nell’uso del cellulare. Ma l’aspetto più  significativo  si riscontra nel cambiamento delle relazioni interne, nell’intimità e nella comunicazione interpersonale.  L’amore è “follia” e come tale anche il pensiero, il modo di agire  e comportarsi all’interno della coppia e nella società saranno  strettamente legate alle espressioni  culturali in cui si sviluppa. L’amore é follia e nella follia  si pronunciano frasi altrettanto folle. Il linguaggio dell’amore é giovane, non ha età e, saputo vivere, crea benessere mentale e fisico.