Home Attualità Il Due Giugno: Celebrazione della Repubblica. Vivere questa ricorrenza...

Il Due Giugno: Celebrazione della Repubblica. Vivere questa ricorrenza in un piccolo Comune del Savuto

49

E’ una data di grande rilevanza per l’Italia, poiché  si celebra  la Festa della Repubblica, segna  l’anniversario della nascita della Repubblica Italiana, avvenuta nel 1946 dopo il referendum istituzionale. È un giorno di festa nazionale, in cui il  Paese celebra i valori di libertà, democrazia e unità che caratterizzano la Repubblica. Ma come si vive questa ricorrenza in un piccolo Comune del  Savuto? In questi luoghi, l’importanza del due giugno assume un significato particolare. Per molte comunità  rappresenta un’opportunità per riaffermare l’identità locale e ricordare la propria storia.  Si promuovono    iniziative con cerimonie ufficiale che si svolgono nelle piazze principale, mentre  le autorità locali,  i cittadini,  i rappresentanti delle associazioni civiche si radunano per svolgere una serie di attività simboliche.  Segue  l’inno nazionale che risuona nell’aria e i cittadini che rendono omaggio al tricolore italiano.

Questo momento festoso è anche un’occasione per mostrare il patrimonio culturale e le tradizioni locali. Sovente si notano gruppi che si esibiscono in canti folkloristici, tutto con l’obiettivo di celebrare l’orgoglio di appartenenza alla propria comunità.

Il due giugno in un piccolo Comune del sud può diventare, in sintesi,  anche un’opportunità per riscoprire la storia del luogo per  aiutare i residenti, soprattutto i giovani, a comprendere meglio le radici della propria comunità e ad apprezzare l’importanza della  storia.

La ricorrenza del due giugno assume, quindi,  un significato profondo e importante anche in un piccolo Comune del sud in quanto  onora il passato  ma anche un’opportunità per i residenti di riflettere sul significato di essere cittadini italiani e sulle conquiste che la Repubblica ha ottenuto nel corso degli anni. Può essere un momento per rinnovare l’impegno verso la costruzione di una società più giusta, inclusiva e solidale.   La ricorrenza sovente  risulta anche  accompagnata da eventi culturali, mostre, spettacoli o sagre locali, che mostrano le tradizioni e le specialità gastronomiche del luogo. Questo contribuisce non solo a celebrare l’identità locale, ma anche a valorizzare l’economia locale e promuovere il turismo.

wikipedia- Di Quirinale.it, Attribution, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=118641129

In conclusione, sebbene la ricorrenza del due giugno sia un evento nazionale, in un piccolo Comune del sud assume un significato speciale. È un momento in cui la comunità si riunisce per celebrare la Repubblica Italiana, riaffermare la propria identità e condividere le proprie tradizioni e storia. È un’occasione per promuovere l’orgoglio di appartenenza locale, rafforzare i legami sociali e promuovere la cultura e l’economia del territorio.

L’odierna  ricorrenza è stata istituita in questa data per ricordare il referendum istituzionale del 1946. Per la prima volta nella storia d’Italia, il 2 giugno del 1946 anche le donne poterono esercitare il loro diritto di voto, per scegliere tra monarchia e repubblica e chi avrebbe composto l’Assemblea costituente. Il 18 giugno 1946 la Corte di Cassazione proclamò ufficialmente la nascita della  Repubblica italiana.