Home Attualità Il Carnevale Italiano: da Nord a Sud, una festa di colori e...

Il Carnevale Italiano: da Nord a Sud, una festa di colori e riflessioni sull’intelligenza artificiale

22

Un martedì Grasso denso di sfilateMartedì di carnevale ricco di parate da Nord a Sud, da Ivrea ad Acireale. Le celebrazioni del carnevale termineranno in gran parte d’Italia, con le maschere che sfilano fino al 17 febbraio, eccetto Milano, seguendo il rito ambrosiano. Ad Ivrea, la Battaglia delle Arance sarà seguita dalla Marcia del Corteo Storico e dalla sfilata dei Gruppi Storici ospiti, mentre a Venezia saranno presenti otto grandi carri allegorici e 600 figuranti per le strade di Zelarino. A Viareggio, si terrà il 151° Carnevale della Versilia con 29 corsi mascherati lungo i celebri Viali a Mare. Nel Lazio, a Ronciglione, si svolgerà la Parata Storica degli Ussari e il Gran Carnevale dei Bambini. Alle 18.30, il Carnevale di Fano si concluderà con la riconsegna delle chiavi della città da parte di Rabachen e il rogo del Pupo. Napoli ospiterà numerose feste diffuse, mentre ad Amalfi ci sarà uno spettacolo per famiglie all’Arsenale della Repubblica. In Puglia, il Carnevale di Putignano avrà il gran finale con la parata del ‘Tonn Tonn Tonn Party’. Ad Acireale, in Sicilia, ci sarà una festa spettacolare che culminerà con la proclamazione del carro vincitore e il rogo di Re Burlone. A Viareggio, la satira politica lascerà spazio alla satira di costume e alla denuncia sociale, con il tema principale dell’intelligenza artificiale. Insomma, il Carnevale di Viareggio sarà un misto di spettacolo e riflessione sui temi attuali. Tra i temi dominanti, quest’anno si afferma la denuncia sociale che oscura la satira politica. Quest’anno, infatti, la tradizionale satira politica non svetta nelle classifiche dello spettacolo delle sfilate. La gente è stanca dei teatrini politici, non ne può più”, spiegano i carristi viareggini. Meglio concentrarsi su altro”. Ecco allora che quest’anno – il 151esimo di una lunga storia di cartapesta iniziata a Viareggio nel lontano 1873 – la satira politica lascia spazio alla satira di costume, alla denuncia sociale, ai grandi temi che l’attualità ci mette sotto gli occhi giorno dopo giorno. Il tema più gettonato, quest’anno, è quello dell’intelligenza artificiale.