Home Attualità Il 21 Giugno: Solstizio d’Estate e Giornata Internazionale dello Yoga

Il 21 Giugno: Solstizio d’Estate e Giornata Internazionale dello Yoga

31

Il 21 Giugno: Solstizio d’Estate e Giornata Internazionale dello Yoga. Fin dall’antichità, il solstizio d’estate è stato celebrato come un evento significativo. Quest’anno, si verifica alle 16:57 del 21 giugno. È un fenomeno astronomico che segna l’inizio dell’estate nell’emisfero settentrionale e dell’inverno nell’emisfero meridionale. Sarà la giornata più lunga dell’anno e quella con la maggior quantità di luce. È il momento in cui il Sole raggiunge la posizione più alta nel cielo durante l’anno, segnando il giorno più lungo nell’emisfero settentrionale. Da questo punto in poi, le giornate inizieranno progressivamente ad accorciarsi fino al solstizio d’inverno del 21 dicembre, il giorno più breve dell’anno.

Ma cosa significa esattamente la parola “solstizio”? Il termine “solstizio” deriva dal latino “solis” (sole) e “statio” (fermata), derivato da “sistere” (fermarsi). A livello astronomico, indica il momento in cui il Sole sembra fermarsi, raggiungendo la sua massima altezza (nel caso del solstizio d’estate) o minima (nel caso del solstizio d’inverno) rispetto all’equatore celeste. Questo fenomeno si verifica quando uno dei poli della Terra è inclinato verso il Sole nel suo angolo massimo.

Inoltre, il 21 giugno non è solo il giorno del solstizio d’estate, ma anche la Giornata Internazionale dello Yoga. Questa ricorrenza, istituita nel 2014, vede la partecipazione di circa 3 milioni di italiani che praticano questa antica disciplina. La scelta di celebrare lo yoga nel giorno più luminoso dell’anno invita a praticarlo all’aria aperta.

Lo yoga è consigliato per i suoi effetti terapeutici a lungo termine. Migliora la flessibilità del corpo attraverso le asana (posizioni) e stimola il pranayama (controllo del respiro), influenzando positivamente il sistema nervoso. La meditazione, infine, aiuta a rilassarsi e a sviluppare una visione più ampia della realtà circostante.

Lo yoga offre numerosi benefici per la salute, sia fisica che mentale. Ecco alcuni dei principali motivi per cui lo yoga è considerato benefico:

Le diverse posizioni (asana) dello yoga aiutano a migliorare la flessibilità e a rafforzare i muscoli. Questo può ridurre il rischio di infortuni e migliorare la postura. Praticare yoga regolarmente può abbassare la pressione sanguigna e ridurre il colesterolo, migliorando così la salute del cuore. Tecniche di respirazione e meditazione utilizzate nello yoga aiutano a ridurre lo stress e l’ansia, migliorando il benessere mentale.. Gli esercizi di respirazione (pranayama) migliorano la capacità polmonare e la qualità della respirazione, beneficiando così l’intero sistema respiratorio. Lo yoga migliora l’equilibrio e la coordinazione, riducendo il rischio di cadute, specialmente nelle persone anziane. La pratica dello yoga è stata associata a una diminuzione dei sintomi di depressione e ansia, migliorando l’umore e il benessere generale. Lo yoga può aiutare a gestire il dolore cronico, come quello causato da artrite, fibromialgia o mal di schiena.Le tecniche di rilassamento dello yoga possono migliorare la qualità del sonno, aiutando a combattere l’insonnia. Alcune posizioni di yoga stimolano gli organi interni e migliorano la digestione, contribuendo a un sistema digestivo più sano.. Lo yoga promuove la consapevolezza del corpo e della mente, aiutando a sviluppare una maggiore autoconsapevolezza e controllo sulle reazioni emotive. Questi benefici sono supportati da numerose ricerche scientifiche che dimostrano come lo yoga possa essere una parte efficace di uno stile di vita sano e equilibrato