Home Attualità Giovedì 12 ottobre 2023, si celebra la “Giornata mondiale della vista”. Il...

Giovedì 12 ottobre 2023, si celebra la “Giornata mondiale della vista”. Il 20% degli over 65 ha un problema ma non lo sa

91

12 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista: occasione per dedicarsi alla salute dei propri occhi. La prevenzione nelle patologie oculari è di fondamentale importanza, considerando che serve a scongiurare anche altre malattie.  Un’importante occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della salute visiva.  considerato il fatto che merge un quadro  preoccupante  per la salute visiva  all’interno della  fascia di età cosiddetta degli anziani.   L’Associazione IAPB Italia Onlus ha condotto un’iniziativa straordinaria denominata “Vista in Salute”, ora al suo quarto anno di attività, che mira a preservare la salute visiva attraverso lo screening gratuito di patologie oculari, tra cui glaucoma, maculopatie e retinopatia diabetica, che possono portare a cecità o ipovisione.

I risultati di questa iniziativa sono rivelatori. In totale, 8.671 visite gratuite per la vista sono state effettuate in 55 città italiane. La maggioranza dei pazienti visitati, con un’età media superiore ai 65 anni, ha mostrato segni iniziali di patologie oculari gravi, nonostante molti di loro ritenessero di avere una buona visione.

Questi dati sono particolarmente rilevanti nel contesto dell’invecchiamento della popolazione, che rappresenta una minaccia crescente per la salute visiva.

Uno dei principali problemi legati alle malattie oculari è che spesso sono asintomatiche .Pertanto, la protezione della vista e della salute oculare dovrebbe diventare una priorità nelle politiche di salute pubblica.

In questo contesto, l’iniziativa “Vista in Salute” sottolinea la necessità di inserire gli screening oftalmologici all’interno dei percorsi di diagnosi e cura in tutto il territorio nazionale. Inoltre, è essenziale riorganizzare l’assistenza oculistica di base sul territorio al fine di ridurre le attese e alleggerire il carico sugli ospedali, consentendo così l’accesso alle visite specialistiche per fasce di popolazione più fragili dal punto di vista economico e legate all’età.

La tecnologia può giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella gestione delle patologie oculari. Ad esempio, l’uso del tele-monitoraggio, con l’invio di foto del fondo oculare dai centri diabetologici a centri di diagnosi oculistica remoti, ha dimostrato di essere efficace nel raggiungere oltre l’80 percento delle persone con patologie diabetiche, riducendo significativamente l’incidenza della retinopatia diabetica, che è la principale causa di cecità in età lavorativa nei paesi occidentali.

La  Giornata Mondiale della Vista, concludendo,  ricorda a gtutti Noi  quanto sia importante preservare la salute visiva e adottare misure preventive per affrontare il crescente rischio di patologie oculari, in particolare tra gli anziani. La diagnosi precoce e gli interventi mirati sono fondamentali per garantire una migliore qualità della vita e una visione più lunga e sana.