Home Attualità Giorno della Memoria a Ferramonti di Tarsia: Onorare le Vittime dell’Olocausto e...

Giorno della Memoria a Ferramonti di Tarsia: Onorare le Vittime dell’Olocausto e Conservare la Storia”

86

La Repubblica italiana, nel riconoscere il 27 gennaio come il “Giorno della Memoria”, intende commemorare la Shoah, le leggi razziali, e la persecuzione degli ebrei e di altri perseguitati durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo giorno, simbolicamente legato all’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, richiama alla memoria le vittime dell’olocausto e coloro che si opposero al progetto di sterminio, mettendo a rischio la propria vita per salvare altre vite.

In Italia, il Giorno della Memoria è segnato da numerose iniziative e eventi organizzati da istituzioni e associazioni culturali, animati dalla passione civile e dal desiderio di conservare e promuovere la memoria storica, affinché la pace e i valori legati alla dignità umana siano sempre difesi e rispettati.

Il 27 gennaio 2024, presso il Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia, provincia di Cosenza, si terrà un’assemblea speciale dedicata alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto e alla celebrazione della memoria.

L’evento avrà inizio alle ore 10.00 con la collocazione di una corona floreale e una cerimonia religiosa officiata da Don Cosimo Galizia, parroco di Tarsia. Seguiranno i saluti istituzionali, con la partecipazione del Sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, dell’Assessore Regionale della Calabria, Gianluca Gallo, del Consigliere della Regione Calabria, Luciana De Francesco, e del Consigliere Comunale di Tarsia con delega alla Cultura, Roberto Cannizzaro.

Durante l’assemblea, interverranno il rinomato storico Vittorio Cappelli, Direttore Scientifico dell’Icsaic, che tratterà dell’importanza della memoria storica, e Walter Brenner, figlio di un ex prigioniero di Ferramonti di Tarsia, che condividerà le testimonianze della sua famiglia.

La moderazione dell’evento sarà a cura del giornalista Pasquale Motta. Tra gli ospiti, saranno presenti anche le autorità locali, inclusi il Prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, e la Presidente della Provincia di Cosenza, Maria Rosaria Succurro. Umberto Filici, membro del C.TS. del Museo Internazionale della Memoria di Ferramonti di Tarsia, e Teresina Ciliberti, Direttore del Museo, parteciperanno per sottolineare l’importanza di conservare la memoria di questo luogo storico.

La giornata si concluderà con l’intervento di Adriana Taubert, figlia di un ex internato di Ferramonti di Tarsia, che condividerà la sua esperienza personale.

Durante l’intera giornata, sarà possibile visitare il monumento situato in Viale Riccardo Pacifici, che rappresenta un simbolo della memoria e dell’importanza di non dimenticare gli orrori dell’Olocausto.

Questa assemblea costituisce un momento significativo per onorare la memoria delle vittime dell’Olocausto e per commemorare coloro che hanno sofferto in questo campo di concentramento. Il Museo Internazionale della Memoria di Ferramonti di Tarsia svolge un ruolo cruciale nel preservare la storia e nell’istruire le generazioni future sull’importanza di contrastare l’odio e la discriminazione.