Home Attualità Giornata degli zii: perchè si celebra il 26 luglio

Giornata degli zii: perchè si celebra il 26 luglio

18

Oggi si celebra la Giornata internazionale degli Zii. E’  un’occasione speciale per onorare e apprezzare il ruolo degli zii nella vita di famiglia. E’  stata  istituita grazie all’iniziativa della scrittrice canadese Melanie Notkin, autrice del libro intitolato “Otherhood”. Nel libro “Otherhood”, Melanie Notkin ha dedicato un’attenzione particolare agli zii e ha coniato il termine “PANKs”, acronimo di “Professional Aunts No Kids” (Zie di professione senza figli). Gli zii e le zie svolgono spesso un ruolo unico e prezioso nella crescita dei bambini, offrendo affetto, supporto, e contribuendo alla formazione di legami familiari importanti. La Giornata degli Zii è stata adottata in diverse parti del mondo come un’occasione per celebrare gli zii e riconoscere l’importante ruolo che giocano nelle famiglie. Durante questa giornata, molti nipoti possono mostrare il loro affetto e la loro gratitudine agli zii, e le famiglie possono condividere momenti speciali insieme.

È importante ricordare che gli zii non devono essere necessariamente legati da sangue alla famiglia. Spesso, ci sono figure affettuose che possono svolgere il ruolo di “zio” o “zia” anche senza legami di parentela formale.

In conclusione, la Giornata Mondiale degli Zii è una festività che celebra l’amore e l’importanza degli zii nella vita dei bambini e delle famiglie, riconoscendo il loro ruolo significativo nell’offrire affetto, sostegno e orientamento ai giovani membri della famiglia