Home Attualità Fusione dei Comuni nel territorio di Piano Lago: la proposta della capogruppo...

Fusione dei Comuni nel territorio di Piano Lago: la proposta della capogruppo Cerenzia per una gestione efficiente e sostenibile del territorio

50

Passare dall’enunciazione alla pratica operativa: il progetto di Fusione dei Comuni nel territorio di Piano Lago. Da decenni si parla della Fusione dei Comuni che ricadono sul territorio di Piano Lago, un’area che ha conquistato una propria peculiare centralità nello sviluppo dell’intero comprensorio e che rappresenta una fonte di attrazione per investimenti produttivi, essendo attraversata dall’autostrada mediterranea. Nonostante i numerosi documenti e le discussioni in aula consiliare, questa nobile idea non ha ancora trovato una conclusione concreta. Tuttavia, oggi i tempi sono maturi per realizzare questo progetto ambizioso, che ha radici lontane. La capogruppo consiliare di minoranza, Ida Paola Cerenzia, ha presentato un’interrogazione  in Consiglio comunale per illustrare tutti i lati positivi del Comune Unico, che sarà discussa il 2 maggio prossimo. La Fusione dei Comuni rappresenta una grande opportunità per lo sviluppo del territorio di Piano Lago, poiché – sostiene la capogruppo Cerenzia- consentirà di semplificare l’amministrazione locale e di razionalizzare le risorse, favorendo la nascita di sinergie tra i vari Comuni. Inoltre, – aggiunge- la creazione di un unico Ente amministrativo porterà ad una maggiore efficienza nella gestione dei servizi pubblici, come la raccolta dei rifiuti e la manutenzione delle strade.   La fusione dei Comuni è una decisione importante che porterà soprattutto quando i confini tra i Comuni sono invisibili e solo una strada li divide. In questi casi, diventa ancora più evidente- sostiene Cerenzia-  la necessità di unirsi e lavorare insieme per il bene del territorio e delle comunità che lo abitano. Proprio in questa direzione va la nostra  iniziativa, intrapresa   a nome del  Gruppo consiliare di Minoranza “Comune in Comune”, inserita all’ordine del giorno della prossima seduta consiliare programmata per il 2 maggio prossimo. La capogruppo consiliare Ida Paola Cerenzia ha allegato alla mozione una bozza di delibera consiliare da sottoporre a tutti i Sindaci dei Comuni che ricadono nella zona di Piano Lago. La fusione dei Comuni- continua la capogruppo consiliare di “Comune in Comune” porterà a una riduzione dei costi dei servizi e quindi dei tributi per i cittadini, permettendo una migliore gestione delle risorse e una maggiore efficienza nell’offerta di servizi pubblici di qualità. Inoltre, unendo le migliori energie, si possono produrre progetti di sviluppo sostenibile, garantendo una crescita economica equilibrata e sostenibile per l’intero territorio.

In particolare, nel caso dei Comuni che ricadono sul territorio di Piano Lago, l’unione in termini urbanistici e di servizi è già presente, manca purtroppo, ancora l’atto formale per costituire un unico Comune. La fusione dei Comuni in questo caso rappresenterebbe un passo importante per rafforzare il senso di comunità e coesione tra i cittadini e per garantire una gestione più efficiente e sostenibile del territorio.
In conclusione, la fusione dei Comuni rappresenta una scelta responsabile e lungimirante, che permette di lavorare insieme per il bene comune, ridurre i costi e garantire un futuro sostenibile per le generazioni future. La capogruppo consiliare ha proposto di promuovere una riunione con tutti i Sindaci per discutere e realizzare questa grande idea di sviluppo e di crescita civile.