Home Attualità Edificio scolastico. Lavori fermi, timori per i ritardi

Edificio scolastico. Lavori fermi, timori per i ritardi

47

Stefano di Rogliano – La scuola al centro del dibattito del Consiglio comunale, convocato su specifica richiesta del gruppo consiliare di minoranza “ Comune in Comune”, rappresentato dai consiglieri Ida Paola Cerenzia (capogruppo) e dai consiglieri, Simona Mancuso e Franco Garofalo. “Criticità legate all’interruzione dei lavori dell’edificio scolastico di Piazza Santa Maria e alla frequenza degli alunni plesso di Belsito”. Questo il punto posto all’ordine del giorno del  civico consesso che si riunirà il prossimo 13 febbraio, presso il salone dell’ex Ente Montano Savuto a Piano Lago.

Il timore  che l’edificio scolastico non  possa essere fruibile  per il prossimo anno scolastico,  genera preoccupazioni tra  le famiglie    i cui figli sono costretti a frequentare altrove.

Proprio questa incertezza,  che si è ingenerata in seguito al  blocco delle attività, ha suggerito alla minoranza  di richiedere  la convocazione del consiglio comunale affinché il massimo organo democratico del paese possa determinarsi in merito. Il fine è quello di comprendere dove nascono le criticità registrate che hanno indotto a bloccare, da più mesi,   gli interventi programmati per l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico.

Lo scopo- si legge nel comunicato redatto dal Gruppo consiliare Comune in Comune- è di  fare chiarezza di fronte alle voci che circolano nella comunità

 

nonché  individuare forme e strumenti atti ad alleviare i  disagi che derivano  dal  trasporto  degli alunni da S. Stefano al plesso di  Belsito dove le varie classi scolastiche  sono  state decentrate.

I consiglieri di minoranza  hanno chiesto  che il Consiglio comunale venga allargato alla partecipazione e al contributo dei rappresentanti dei genitori  che desiderano conferme e  rassicurazioni  sui tempi di consegna dell’edificio .

“Chiederemo che venga data la parola ai delegati dei genitori degli alunni così come avvenuto nel precedente Consiglio comunale nel corso del quale su nostra richiesta- affermano  i consiglieri comunale di minoranza- è stata ascoltata la Presidente del Comitato Centro Storico su problematiche riguardanti il nostro  Comune.

All’ordine del giorno del Civico consesso figura inoltre l’argomento inerente  lo smaltimento dei rifiuti e il mancato ritiro degli ingombranti.

L’ordine del giorno si conclude con una interrogazione rivolta alla Sindaca in merito alle deleghe assegnate ai consiglieri comunali. Al riguardo è pervenuto, tramite la Prefettura il parere espresso dal Ministero dell’Interno,  richiesto dalla minoranza dopo  l’ adozione dei provvedimenti contestati  ma ancora non modificati.( La redazione)