Home Attualità Domenica 22 maggio 2022, è la Giornata della Biodiversità, ideata dall’Onu nel...

Domenica 22 maggio 2022, è la Giornata della Biodiversità, ideata dall’Onu nel 1993 in occasione dell’entrata in vigore della Convenzione sulla Diversità Biologica

32

Oggi, domenica  22 maggio,  si celebra la  Giornata mondiale della Biodiversità,  traduzione in inglese, International Day for Biological Diversity. Ideata dall’Onu nel 1993, in occasione dell’entrata in vigore della Convenzione sulla Diversità Biologica,  firmata a Nairobi, in Kenya, nel 1992, con l’obiettivo di tutelare la diversità biologica del Pianeta, si festeggia ogni anno il 22 maggio ormai da più di due decenni.  La Giornata vuole ricordare alle comunità  l’importanza di salvaguardare la straordinaria ricchezza costituita da tutte le specie viventi  nel Pianeta. L’obiettivo principale  è quello di sensibilizzare le persone sui problemi relativi alla biodiversità, promuovendo di volta in volta programmi, iniziative e azioni  mirate a far comprendere l’importanza della conservazione della diversità biologica e a favorire un utilizzo sostenibile dei suoi componenti e una giusta condivisione “dei benefici derivanti dall’utilizzo delle risorse genetiche”. Tutto ciò spiega il perché ogni evento ha un focus diverso.  Lo scorso anno lo slogan scelto era stato “Siamo parte della soluzione”, mentre il tema prescelto per l’edizione 2022  è  “Costruire un futuro condiviso per tutte le forme di vita”.

Cosa si intende  con il termine con il termine biodiversità

La Convenzione ONU sulla Diversità Biologica definisce la biodiversità come la varietà e variabilità degli organismi viventi e dei sistemi ecologici in cui essi vivono, evidenziando che essa include la diversità a livello genetico, di specie e di ecosistema.

Si intende  la varietà e la variabilità degli esseri viventi e degli ecosistemi nei quali questi vivono, come specificato nella definizione della Convenzione Onu sulla Diversità Biologica, che sottolinea inoltre come la diversità sia intesa sia a livello genetico, di specie e di ecosistema.

Come spiegare la biodiversità ai bambini?

La biodiversità è la grande varietà di animali, piante, funghi e microorganismi che costituiscono il nostro Pianeta. Una molteplicità di specie e organismi  che, in relazione tra loro, creano un equilibrio fondamentale per la vita sulla terra.

Chi ha inventato il termine biodiversità?

I concetti sulla diversità biologica, furono coniati da Tommaso Lorejoy nel 1980, mentre il termine biodiversità, fu coniato dall’entemologo E.O. Wilson nel 1986, in un rapporto al primo Forum americano sulla diversità biologica, organizzato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (NRC9 11 gennaio 2015.

 La biodiversità, in altre parole,  significa ricchezza, come quella che caratterizza la vita sulla Terra, e tiene quindi conto del numero e dell’abbondanza degli habitat presenti, del numero delle specie che vivono nell’area e della ricchezza della loro distribuzione, e infine della differenza tra geni tra le specie.

 

Il rispetto e la protezione della biodiversità è molto importante affinché le persone continuino ad avere fonti di cibo, energia e medicine.

La  perdita di una singola specie può creare uno squilibrio che riguarderà l’intero ecosistema:

man mano che il problema si diffonde, diventerà sempre più  arduo  trovare risorse idriche, nutrirsi, generare energia, resistere ai disastri naturali o mantenersi in buona forma. Salute.  In base ad  un recente  studi   sembrerebbe che più di  un milione di specie animali e vegetali sarebbe  in via di estinzione.

Queste motivazioni hanno indotto,  nel marzo 2022, i rappresentanti di quasi tutti i governi del mondo  ad  incontrarsi  nella Convenzione delle Nazioni Unite sulla Diversità Biologica per discutere un nuovo accordo vincolante che tuteli la biodiversità nel mondo.

 

 

 

 

#Biodiversità, #Specie, #Diversità, #Biologica, #Vita, #Tutte, #Mondiale, #Giornata