Home Attualità Critiche e Richieste di Modifica per il Bando di Concorso della Regione...

Critiche e Richieste di Modifica per il Bando di Concorso della Regione Calabria: Figec Cisal chiede una Revisione per Garantire Pari Opportunità nella Selezione di Specialisti della Comunicazione

35

Un avviso da ritirare o rettificare riguarda il “Concorso pubblico, mediante valutazione dei titoli e sostenimento di prove, per la selezione di 54 unità di personale non dirigente, con contratto a tempo pieno e indeterminato, da inserire nei ruoli della Giunta della Regione Calabria”. Questo concerne i “5 posti con specializzazione in comunicazione”. La richiesta è stata presentata al Presidente della Giunta regionale della Calabria, Roberto Occhiuto, da parte della Figec Cisal Calabria, attraverso una comunicazione del consigliere nazionale Francesco Cangemi, responsabile per la provincia di Cosenza.

Francesco Cangemi, consigliere nazionale e rappresentante della Figec Cisal a Cosenza, insieme a Carlo Parisi, segretario generale della Figec Cisal, hanno sollevato delle perplessità riguardo ai requisiti di studio richiesti per i “5 posti con specializzazione in comunicazione”. Cangemi nota che il bando di concorso richiede lauree in: “Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16), Scienze della comunicazione (L-20), Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36), Sociologia (L-40), o titoli equiparati secondo la normativa vigente; e lauree magistrali in: Informazione e sistemi editoriali (LM-19), Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità (LM-59), Scienze della politica (LM-62), Scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63), Teorie della comunicazione (LM-92), Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education (LM-93), Tecniche e metodi per la società dell’informazione (LM-91), o titoli equiparati secondo la normativa vigente”.

Cangemi spiega che questo esclude paradossalmente i professionisti della comunicazione laureati in discipline come Lettere e Giurisprudenza. Inoltre, sono esclusi coloro che possiedono master in comunicazione o giornalismo e coloro che hanno frequentato una scuola di comunicazione e giornalismo.

Il nuovo sindacato dei giornalisti e operatori dell’informazione e della comunicazione chiede al Governatore Roberto Occhiuto di ritirare o rettificare il bando, il cui termine per la presentazione delle domande è il 26 gennaio, per consentire al maggior numero possibile di candidati di partecipare al concorso. La Figec Cisal Calabria sottolinea che questa opportunità, oltre a garantire parità di opportunità per i professionisti dell’informazione e della comunicazione, consentirebbe alla Regione Calabria di selezionare tra un numero più ampio di esperti del settore e di offrire opportunità di lavoro a validi comunicatori.

Inoltre, la Figec Cisal Calabria chiede al Presidente della Giunta regionale di bandire al più presto un concorso pubblico per reclutare giornalisti per l’Ufficio Stampa.

 (giornalistitalia.it) LEGGI ANCHE:
Il Bando di concorso della Regione Calabria