Home Attualità Cosenza, Consiglio generale della CISL: Un sindacato vicino alla persona e al...

Cosenza, Consiglio generale della CISL: Un sindacato vicino alla persona e al lavoro.

63

Particolare attenzione al mondo giovanile e alle donne. E riguardo all’autonomia differenziata: “Niente approcci ideologici”.


Non basta solo creare nuovi posti di lavoro. Gli investimenti del Pnrr dovrebbero mirare a garantire impieghi a tempo pieno, stabili, dignitosi e adeguatamente retribuiti, per assicurare sicurezza alle famiglie e alla società, esauste dopo anni di precariato. Riunitasi a Cosenza per il consiglio generale, la CISL ha stabilito gli obiettivi principali, rivendicando un ruolo centrale per il sindacato, come ha sottolineato Daniela Fumarola, segretaria generale aggiunta nazionale:

“Chiediamo una governance partecipata perché riteniamo essenziale controllare la qualità dei progetti e indirizzarli verso la creazione di un solido tessuto occupazionale, che includa soprattutto giovani e donne, categorie che più di altre sono penalizzate, soprattutto al Sud ma non solo”.

La CISL adotta un approccio più flessibile rispetto alle altre organizzazioni confederate, Cgil e Uil, nei confronti del Governo Meloni, rinunciando a posizioni di conflitto ideologico per favorire la coesione nazionale. “Non abbiamo adottato una linea dura. Tuttavia, crediamo che in questo momento il Paese abbia bisogno di coesione. Per questo abbiamo scelto la responsabilità, evitando atteggiamenti ideologici e preconcetti”. Per questo motivo, l’approccio all’autonomia differenziata è prudente: “Seguiamo il processo con attenzione e interesse senza preconcetti ideologici. È un percorso lungo. Tuttavia, prima di procedere, è necessario definire i Livelli Essenziali di Prestazione, poiché la riforma non deve dividere il Paese, ma offrire opportunità ai territori più svantaggiati e garantire ugual dignità a tutti i cittadini”.

Durante l’incontro, l’arcivescovo Giovanni Checchinato ha sottolineato l’importanza del valore individuale e delle relazioni umane, promuovendo il lavoro come diritto fondamentale per l’affermazione della persona. Anche il segretario generale della Calabria, Tonino Russo, e la presidente dell’ente di Piazza 15 Marzo, Rosaria Succurro, hanno partecipato all’evento.

Il sindacato si concentra sull’azione vicina al territorio bruzio, annunciando l’avvio di un nuovo servizio di informazione e formazione per i rappresentanti dei lavoratori sulla sicurezza, con l’obiettivo di ridurre gli incidenti sul luogo di lavoro. Inoltre, sarà prestata particolare attenzione alle persone con disabilità e fragilità, dimostrando vicinanza attraverso azioni concrete.