Home Attualità Cosenza celebra la festa della Madonna del Pilerio con riti e una...

Cosenza celebra la festa della Madonna del Pilerio con riti e una storia profondamente radicati nella tradizione cittadina

20


Cosenza celebra la festa della Madonna del Pilerio con riti e una storia profondamente radicati nella tradizione cittadina.

In occasione della festa della Madonna del Pilerio, che cade il 12 febbraio, saranno celebrate sante messe alle ore 7, 8:30 e 10 del mattino. La santa messa solenne sarà presieduta dall’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, monsignor Giovanni Checchinato, alle ore 11:30. Nel pomeriggio, alle 16, si svolgerà la processione con il simulacro per le vie della città.

La messa solenne del mattino alle 11:30 e la tradizionale processione del pomeriggio alle 16 segnano la chiusura dei sette giorni dedicati alla patrona di Cosenza, la Madonna del Pilerio. Durante la messa solenne, verrà offerto il cero e parteciperanno le autorità cittadine.

L’origine del culto della Madonna del Pilerio è stata raccontata dal compianto Monsignor Francesco Nolè durante un’intervista rilasciata a LaC News durante il programma “Il Sacro in Calabria”. Monsignor Nolè spiegò che il termine “Pilerio” deriva da “Pilastro”, a indicare il pilastro della fede a Cosenza. La Madonna del Pilerio è considerata la patrona della città di Cosenza e dell’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano.

Il culto della Madonna del Pilerio ha, comunque, radici lontane: nel 1576, durante un’epidemia di peste che colpì Cosenza. La tradizione racconta che durante la preghiera di un devoto di fronte all’icona mariana nel duomo cittadino, sulla Madonna comparve un bubbone di peste. Questo evento fu interpretato come il desiderio della Madonna di condividere il peso della malattia per liberare la popolazione, e la regressione della peste fu considerata un miracolo, elevando la Madonna del Pilerio a patrona e protettrice di Cosenza.

Nel corso dei secoli, la devozione alla Madonna del Pilerio è cresciuta costantemente, con numerosi pellegrinaggi e celebrazioni. L’immagine mariana ha subito diverse incoronazioni e nel 1981 il duomo di Cosenza è stato designato santuario della Vergine. Papa Giovanni Paolo II visitò la Madonna del Pilerio nel 1984, sottolineando la sua devozione mariana. Nel 1988, l’arcivescovo Trabalzini confermò il titolo di “Patrona della Città di Cosenza” alla Madonna del Pilerio.