Home Attualità Coronavirus, i consiglieri di minoranza del Savuto scrivono ai Sindaci: adottate ordinanze.

Coronavirus, i consiglieri di minoranza del Savuto scrivono ai Sindaci: adottate ordinanze.

44

I gruppi consiliari di minoranza chiedono ai Sindaci del Savuto di emanare ordinanze specifiche per  evitare forme di diffusione del Coronavirus.

VISTA la grave situazione di diffusione ed espansione del virus COVID 19 (Coronavirus) in molte regioni del Nord Italia (Lombardia; Piemonte; Emilia Romagna; Trentino Alto Adige; Veneto).

ATTESI i sempre più numerosi rientri che si stanno registrando in queste ultime ore di persone che da tali zone stanno rientrando presso i propri luoghi di origine.

Pur apprezzando le delibere emanate nelle scorse ore da parte dei Sindaci in ottemperanza delle indicazioni fornite dal Ministero PRESO ATTO del grave pericolo epidemiologico che concretamente interessa l’intera popolazione- l’associzione dei consiglieri di minoranza del comprensorio Savuto –
SOLLECITA
Tutti i Sindaci a voler emettere immediatamente Ordinanze, ai sensi e per gli effetti dell’art. 54 D.Lgs. 267/2000 con le quali :
– si ordini a tutti i cittadini di rientro dalle Regioni interessate a voler tempestivamente comunicare il proprio rientro e la propria presenza alle autorità competenti e in particolare ai competenti servizi di Sanità pubblica, perché siano adottate tutte le cautele ed il protocollo ritenuto necessario e sufficiente ad evitare ulteriori forme di diffusione del virus;
– si ordini ai medici di base, alla Polizia Locale ed a tutte le Forze dell’Ordine, nel caso abbiano notizia della violazione del predetto ordine di darne immediata comunicazione al Sindaco, quale massima autorità sanitaria locale;
– avvertendo che la violazione del predetto ordine configurerà reato ai sensi e per gli effetti dell’art. 650 c.p., fermo restando l’applicabilità di tutti gli altri provvedimenti che si riterranno opportuni per salvaguardare la Salute pubblica.Il presente  documento è stato inviato alle varie amministrazioni comunali nella fiducia che venga accolto.Il  fine è quello- conclude il documento concordato dai consiglieri di minoranza del Savuto-di contribuire in maniera fattiva a non generare allarmismi agendo concretamente sul territorio per evitare che l’inconsapevolezza o l’incoscienza di qualcuno possa ricadere sull’intera popolazione.