Home Attualità Consiglio regionale della Calabria, lunedì 9 marzo, alle ore 11, avvio della...

Consiglio regionale della Calabria, lunedì 9 marzo, alle ore 11, avvio della XI legislatura

41

Seduta inaugurale dell’XI legislatura fissata per lunedì 9 marzo, alle ore 11 presso il Palazzo campanella di Reggio Calabria.

L’ordine del giorno pervenuto ai consiglieri neo eletti pone al primo punto l’elezione del Presidente del Consiglio regionale, al secondo punto l’elezione dei due vice Presidenti del Consiglio regionale e al terzo punto l’elezione dei due Consiglieri Segretari-Questori del Consiglio regionale.

L’assemblea, costituita da trenta consiglieri eletti, più il Presidente Jole Santelli,  inizia la sua attività e nel rispetto dello statuto la presidenza provvisoria del Consiglio, fino alla elezione del presidente, sarà assunta dal Consigliere che, tra i presenti, sarà il più anziano di età. I due Consiglieri più giovani, svolgeranno le funzioni di segretari.

A  Presiedere la prima seduta sarà , a norma di regolamento, il più anziano tra i consiglieri, ovvero Pippo Callipo. Risulterà  eletto presidente il consigliere che alla prima votazione, raggiungerà  o supererà  i due terzi dei componenti; ovvero il consigliere che il giorno dopo avrà raggiunto, nelle due votazioni successive, la maggioranza assoluta; ovvero ancora, e di seguito, il consigliere che al ballottaggio tra i due più votati, riporterà il maggior numero di preferenze.

Per l’elezione dei due Vicepresidenti e dei due Segretari-Questori, i consiglieri regionali voteranno per un solo nome. Saranno eletti coloro che otterranno il maggior numero di voti e, a parità di voti, i più anziani di età.

Il Presidente del consiglio rappresenterà il Consiglio, lo convocherà e lo presiederà, assicurandone la regolarità delle sedute ed il buon funzionamento nel rispetto delle norme dei regolamenti interni.

Sono diversi i nomi  in ballo, nel centro destra,  per assumere l’incarico di presiedere l’assemblea.  Tutto si muove nell’ambito del quadro che si sta definendo in modo complessivo all’interno della coalizione del centro destra.  Dopo la nomina  degli assessori all’Ambiente – Sergio De Caprio – conosciuto come Capitano Ultimo-  e all’Università – Sandra Savaglio – rimangono sospesi  altri cinque posti in giunta.  Ad ogni lista  della coalizione dovrebbe essere assegnato un assessore.( La redazione)