Home Attualità Colori e Maschere: Il Ricco Carnevale della Calabria

Colori e Maschere: Il Ricco Carnevale della Calabria

80

Colori e Maschere: Il Ricco Carnevale della Calabria
Il Carnevale calabrese rappresenta una festa diffusa in tutti i territori, caratterizzata da varie manifestazioni in termini di dimensioni, tematiche, costumi e folklore. Si tratta di una celebrazione radicata nelle antiche tradizioni locali e nel contesto del folklore pagano e mediterraneo. Nel corso del tempo, alcune di queste celebrazioni hanno assunto un ruolo di rilievo all’interno delle iniziative legate a questa festività. Un evento storico di rilievo è rappresentato dal Carnevale di Castrovillari, un mix di storia, maschere e tradizioni.

La figura simbolo del Carnevale calabrese è rappresentata da “Giangurgolo”, una maschera della commedia dell’arte con caratteristiche distintive. Tra le tradizioni più rilevanti del Carnevale in Calabria vi sono le sfilate di carri allegorici, presenti da nord a sud della regione, accompagnate da eventi musicali, cerimonie di premiazione e la degustazione dei dolci tipici, le chiacchiere, le castagnole, i graviuòli …

Il Carnevale di Castrovillari (CS) è un evento storico che si tiene nella città nel Parco Nazionale del Pollino, in provincia di Cosenza, conosciuta come la “Città del Carnevale”. Le origini del carnevale di Castrovillari risalgono al 1635 quando venne rappresentata, dinanzi alla sede universitaria cittadina, in occasione dei riti carnascialeschi, la farsa teatrale dell’Organtino. La prima manifestazione progettata dalla Pro Loco è datata 1959, quando, grazie all’intuizione del prof. Vittorio Vigiano,fondatore dell’associazione, viene organizzata la prima edizione del Carnevale del Pollino e Festival Internazionale del Folklore.

Tra i carnevali storici più antichi e interessanti del sud Italia quello di Alessandria del Carretto, comune in provincia di Cosenza nel Parco Nazionale del Pollino. Animato da maschere misteriose e rituali, il Carnevale di Alessandria del Carretto ha come protagoniste le cosiddette Połëcënellë Bielle e Brutte che sfilano per le vie del paese coinvolgendo in modo festoso tutti i visitatori.

Dunque, la danza propiziatoria delle maschere tipiche di Alessandria del Carretto mette in scena la lotta catartica fra l’ordine e il disordine, tra la morte e la rinascita.

Il corteo del Carnevale di Alessandria del Carretto è infine completato dalla maschera dell’Ursë, un uomo camuffato da animale a simboleggiare l’irruzione delle forze della natura, e del Coremmë, incarnazione della Quaresima col viso sporco di cenere.

A Amantea (CS), il Carnevale del Tirreno offre l’opportunità di godere dei festeggiamenti lungo la costa, con la possibilità di esplorare il borgo antico che si affaccia sulla Riviera degli Oleandri e il Parco Marino Regionale “Scogli di Isca”.

Il Carnevale a Malvito (CS) è un altro evento significativo della provincia di Cosenza, con la tradizionale sfilata dei carri allegorici che anima le vie del paese fino alla cerimonia di premiazione.

Il Carnevale Aiellese (CS), ad Aiello Calabro, è dedicato principalmente ai bambini, con sfilate, giochi e dolci tradizionali.

Il Gran Carnevale Cittanovese (RC) coinvolge grandi e piccini a Cittanova, provincia di Reggio Calabria, con carri allegorici, gruppi mascherati, musica e dj set.

Il Carnevale della Piana a Palmi (RC), giunto alla sua 40°esima edizione, è ritenuto il secondo carnevale più importante della Calabria, con eventi storici e gemellaggi con i carnevali di Castrovillari e Acireale