Home Attualità Celebrazione della Vita e dell’Eredità di Don Ciccio Cozza a Dipignano

Celebrazione della Vita e dell’Eredità di Don Ciccio Cozza a Dipignano

108

Commemorazione del 120º Anniversario dell’Ordinazione Sacerdotale e dei Contributi Sociali del Parroco Decardoniano.

Dipignano- Sabato 24 febbraio 2024, alle ore 17:00 a Dipignano, presso la Chiesa dell’Immacolata, si terrà una Santa Messa per commemorare il 120º anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Don Ciccio Cozza, avvenuta il 27 febbraio 1904 a Orano Marchesato per mano dell’Arcivescovo Camilo Sorgente. La celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Antonello Gatto, parroco di Dipignano. Il Comitato per la commemorazione di don Ciccio Cozza, parroco decardoniano, ha diffuso una locandina dell’evento attraverso la Comunità della Memoria, l’Associazione Universitas Vivariens, e il Centro Studi Calabrese – Cattolici Socialità Politica. La figura del parroco decardoniano, amico di Don De Cardone e Don Luigi Nicoletti, sacerdoti che hanno contribuito alla storia del nostro Paese, sarà celebrata il 24 febbraio prossimo a Dipignano con una solenne cerimonia durante la quale l’opera di Don Ciccio Cozza verrà tramandata per la sua grandezza ideale e valoriale Don Ciccio arrivò a Dipignano nel 1905, e subito la comunità riconobbe la sua grandezza e influenza.

Lega del Lavoro: Fondata da Don Ciccio, promuoveva l’ideale sociale cristiano coinvolgendo operai e contadini.

Entusiasmo e cooperativismo: Don Ciccio promosse il senso di cooperativismo, mirando a migliorare le condizioni dei lavoratori.

Fondazione della Cassa Rurale di Dipignano: Avvenne il 18 giugno 1906, con la partecipazione di diciotto soci provenienti dalla realtà artigiana e contadina del luogo.

Contributi alla comunità: La Lega del Lavoro e la Cassa Rurale rappresentavano importanti istituzioni che favorivano la solidarietà e l’elevazione morale e materiale dei lavoratori locali.