Home Attualità Catanzaro, Sergio Abramo vara una nuova giunta e scongiura le elezioni...

Catanzaro, Sergio Abramo vara una nuova giunta e scongiura le elezioni anticipate

23

Il Sindaco, Sergio Abramo, vara il nuovo esecutivo e scongiura qualsiasi ipotesi di chiamare alle urne i cittadini del capoluogo calabrese.

La squadra sarebbe pronta e secondo indiscrezioni siederà a suo fianco , Gabriella Celestino, destinataria della delega di Vice sindaco.

In base all’accordo raggiunto tra i tre maggiori esponenti delle forze politiche del centro destra, la giunta sarà espressa in questi termini:

Ivan Cardamone  conserverebbe la delega  alla Cultura e al Patrimonio.

Concetta Carrozza conferma le deleghe a Pubblica istruzione, Pari Opportunità, Rapporti con l’Università e il sistema sanitario, Alta formazione.

Domenico Cavallaro, delega  Sport, all’Impiantistica sportiva e all’Ambiente.

Lea Concolino confermata  la delega alle  Politiche sociali.

Alessandra Lobello, otterrebbe il  Turismo e Spettacolo, Marketing territoriale, Politiche giovanili e Servizi demografici.

Franco Long  ai Lavori pubblici e Gestione del territorio.

Danilo Russo al Personale e Avvocatura.

Alessio Sculco, invece  alle Attività economiche e all’Innovazione tecnologica.

Sergio Abramo conserva l’Urbanistica e mantiene quella dell’edilizia privata ed i rapporti istituzionali con Stato e Regioni, Polizia municipale.

“Rilanciare con rinnovato entusiasmo l’azione dell’amministrazione comunale “. E’ questa la priorità condivisa dalle forze politiche di centro destra che hanno dato  vita al nuovo esecuto e ad una maggioranza che  evita le elezioni anticipate da molti invocate in seguito all’inchiesta “Gettonopoli” e al clamore mediatico suscitato a livello nazionale.

Sergi Abramo

Sul tema: “ Gettonopoli  e le trame di Palazzo.” Catanzaro,   tornare al voto è doveroso” si    sofferma  la senatrice del M5S,  Bianca Laura Granato che nella giornata si è incontrata con il Procuratore Gratteri al quale avrebbe  espresso preoccupazioni. Gratteri- ha detto la senatrice-  mi ha assicurato vigilanza. Nel frattempo  mobilitiamo la cittadinanza- ha ribadito-  per chiedere  di organizzare un presidio  ai prossimi consigli comunali.