Home Attualità Associazione Gruppi consiliari di minoranza. Ieri la riunione a Mangone: ...

Associazione Gruppi consiliari di minoranza. Ieri la riunione a Mangone: avviata una nuova fase organizzativa e innovativa. Una Commissione elaborerà il nuovo Statuto sociale( clicca qui per leggere)

38

Mangone – Si è svolta presso la  sala consiliare del Comune di Mangone l’assemblea dei Consiglieri di minoranza   del  Comprensorio del Savuto. L’ AGCMS  (Associazione Gruppi Consiliari Minoranza Savuto)  operante  sull’omonimo  territorio , nata anni  addietro  per  coordinare e   fornire un   supporto  tecnico ed  esperenziale ai gruppi consiliari esercitanti poteri di vigilanza, di controllo e del diritto d’informazione sulle attività del Comune, delle aziende…e degli enti dipendenti, ha  esaminato diversi  argomenti  posti all’ordine del giorno.   Si è discusso sul ruolo svolto dall’associazione  in difesa degli spazi di democrazia e di  libertà sempre più minacciati da norme  straordinarie ed emergenziali, assunte sia a livello periferico che nazionale. Si è parlato  delle difficoltà registrate da molti consiglieri comunali di ottenere dai rispettivi uffici comunali atti, notizie e informazioni utili ai fini dell’espletamento del mandato elettivo.  La discussione si è incentrata, inoltre,  sull’opportunità da cogliere  dal PNRR ( Piano di Ripresa e Resilienza), dalle risorse individuate  e che  dovranno essere investite per riparare i danni economici e sociali causati proprio dall’emergenza sanitaria da Covid-19 e non solo. L’opportunità è straordinaria-  hanno ribadito i  presenti-  ma per utilizzare al meglio  il Piano elaborato dall’Italia per superare  la crisi- le amministrazioni locali dovranno  utilizzare al meglio le risorse messe a disposizione dall’ Unione Europea. A tal proposito è stata ribadito l’urgenza di promuovere azioni concrete per addivenire alla fusione dei Comuni, elaborando piani propulsivi di sviluppo e di crescita per l’intera zona, riguardanti  i settori della  salute, della  digitalizzazione, dell’innovazione, del sapere, del turismo, dell’ambiente, delle infrastrutture, dell’istruzione e di tutti i comparti produttivi  presenti  sul territorio.

I gruppi consiliari di minoranza, sulla base dell’esperienza acquisita in questo lasso di tempo,  hanno  sottolineato  la necessità di effettuare un ulteriore  salto di qualità anche come associazione,  ampliando gli scopi, le finalità  e gli obiettivi  da perseguire.  All’uopo è stata costituita una Commissione alla quale è stato affidato il compito di contemplare le nuove esigenze fornite durante la discussione e di elaborare un nuovo Statuto sociale  da sottoporre all’approvazione della prossima assemblea che dovrà, appunto, sancire l’inizio di una nuova fase in cui l’associazione estenderà la sua azione in campo regionale e nazionale per difendere, tutelare e promuovere i diritti di tutti i cittadini, di proporre  idee, soluzioni e progetti di ampio respiro in modo che ciascun territorio si senta partecipe di un processo evolutivo e di crescita senza esclusione.   L’assemblea è stata presieduta da Ida Paola Cerenzia. Nel corso della riunione sono intervenuti: Leonardo Citino, Diego Sicilia, Pino Albo, Nino De Rose, Francesco Domanico, Claudio Mauro, Francesco Garofalo e  Marcello Mazza.

 

 

 

 

 

 

allargi suoi orizzonti ed i suoi obiettivi.  Pur mantenendo salde le proprie radici istituzionali amplierà  gli scopi e le competenze, focalizzando