Home Attualità Arresti domiciliari per l’ex direttrice del carcere di RC, accusata di concorso...

Arresti domiciliari per l’ex direttrice del carcere di RC, accusata di concorso esterno in associazione mafiosa

41

Arresti domiciliari per l’ex direttrice del carcere di RC, accusata di concorso esterno in associazione mafiosa

Scattano gli arresti domiciliari per l’ex direttrice del carcere di Reggio Calabria, Maria Carmela Longo. Il gip ha disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri e dei sostituti procuratori della Dda Stefano Musolino e Sabrina Fornaro. L’inchiesta che ha portato all’arresto, condotta dal Nucleo investigativo centrale del Dap, ha svelato quella che i pm definiscono “una sistematica violazione delle norme dell’ordinamento penitenziario e delle circolari del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria”. Stando alla ricostruzione della l’ex direttrice, “concorreva al mantenimento ed al rafforzamento delle associazioni a delinquere di tipo ‘ndranghetistico”.  Secondo gli inquirenti, l’ex direttrice avallava “le richieste dei detenuti ristretti presso la casa circondariale ‘Panzera’”. I detenuti favoriti erano quelli collocati nel circuito “alta sicurezza”, indagati o imputati per 416bis o per reati aggravati dalle modalita’ mafiosa.