Home Attualità Altilia, meta ideale per gli amanti di storia, cultura e arte. Gruppi...

Altilia, meta ideale per gli amanti di storia, cultura e arte. Gruppi di professionisti visitano l’antico Borgo che si affaccia sul fiume Savuto

18

Altilia- Meta ideale per gli amanti di storia, cultura e arte. Accolto dal  primo cittadino,  Pasquale De Rose e dalla Giunta Comunale,   un gruppo di circa 30  professionisti, provenienti  dall’Università della Calabria, guidato dal Prof. Pier Luigi Pedretti e  rappresentanti dell’ Associazione “Destinazione Savuto” di Catanzaro,  coordinati da  Gianfranco Altomare, impegnata da tempo a promuovere   sul  territorio iniziative   tese a valorizzare un  turismo  sostenibile . Accolti nel “caffè letterario” presso la Biblioteca Comunale, i visitatori hanno espresso apprezzamenti al Sindaco per le opere realizzate  e per avere concretizzato progetti significativi per il paese  e il territorio circostante. All’iniziativa hanno    collaborato  l’azienda agricola di Adriano Ferrari, con i suoi  prodotti tipici   e  il  prof. Gabriele Ferrari, con il suo laboratorio dimostrativo sulle tecniche di lavorazione della calcarenite.   E’ stata effettuata la  visita al borgo , in particolare della grotta eremitica di San Francesco di Paola. E’ nostra intenzione, ha sostenuto il Sindaco, promuovere il nostro borgo per la sua cultura e la sua storia. Con il progetto MAPS , Il Museo del territorio Altiliese , Altilia diventerà un “paese museo” . Un progetto- ha continuato il Sindaco De Rose-  che vuole raccogliere tutte le testimonianze storiche, artistiche e socio culturali del Comune di Altilia .   Tra i tre principali obiettivi del progetto, la tutela e la valorizzazione del parco naturale della Parrere , le cui  Grotte sono  famose per le cave di pietra della scuola degli Scalpellini,  un percorso nel centro storico per ammirare i portali e  le opere in pietra degli scalpellini e  la realizzazione  di un luogo espositivo dove poter inserire e ricostruire la storia di Altilia. “Un museo – ha concluso-  De Rose, che  attraverso i manufatti, gli strumenti di lavorazione, i video,  racconterà la vita degli Scalpellini. Protagonisti di diverse opere di rilievo, nei nostri centri storici, dove i manufatti abbelliscono antichi palazzi, portali, davanzali e finestre, emblema della nostra cultura e della nostra storia”.