Home Attualità Paterno Calabro, ” Uniti per Paterno” indignato per la mancata risposta agli...

Paterno Calabro, ” Uniti per Paterno” indignato per la mancata risposta agli interrogativi posti sulla gestione del piano vaccinale. Anche il gruppo consiliare di minoranza del Comune di Santo Stefano di Rogliano attende la risposta ai delicati interrogativi posti sulla gestione dei vaccini in esubero. Cresce il perimetro della contestazione e dell’indignazione

34

 Si allarga il perimetro della contestazione sulle modalità di gestione del  piano vaccinale e sulle dosi rimaste a fine giornata. A Paterno Calabro,  dopo 15 giorni dalle sollecitazioni rivolte dai consiglieri di minoranza  alla Sindaca del luogo  di fare chiarezza  intorno  alle criticità sollevate sull’attuazione del    piano vaccinale,  tutto tace e nessuna risposta sarebbe stata fornita  agli interrogativi avanzato dalla stessa minoranza

Sono passati più di 15 giorni dalla nostra “richiesta di delucidazioni sul piano vaccinale” 💉 ma non ci è pervenuta alcuna risposta, né è stato fatto- scrivono i consiglieri di minoranza ” Uniti per Paterno”-  un comunicato volto a smentire quanto ci è stato segnalato. Per l’ennesima volta, una nostra richiesta non viene riscontrata. A questo punto- il gruppo di minoranza-  trae  da solo le dovute conclusioni:

é tutto vero! Aggiungiamo, purtroppo‼️  E qui pongono una serie di altri interrogativi: com’è possibile che si sia arrivati a ciò❓

Com’è possibile che gran parte dell’amministrazione comunale si sia vaccinata quando ci sono soggetti a rischio e che hanno la precedenza a ricevere le dosi ma tutt’ora non riescono ancora a vaccinarsi❓

Perché nessuno ci dà chiarimenti su quanto è accaduto e sta accadendo tutt’ora❓

Che fine hanno fatto i vaccini in esubero❓

Come sono stati gestiti e chi ne avrebbe beneficiato❓

Quali sono stati i criteri adottati❓

L’ opposizione insiste,   chiede e pretende  immediate risposte .  E aggiunge : “Vogliamo e chiediamo pubblicamente un confronto con il responsabile del centro vaccinale di Paterno Calabro”.

L’opposizione chiede a quale titolo siano presenti  molti  membri dell’amministrazione comunale, tra cui il Sindaco all’interno del centro vaccinale durante le somministrazioni dei vaccini…ma a quale titolo- chiedono⁉️

È possibile- concludono i componenti del gruppo ” Uniti per Paterno” che neanche su un argomento così importante e delicato si riesca ad avere chiarezza⁉️. I consiglieri,  infine, manifestano la loro indignazione  per la mancanza  di riposte ai delicati quesiti posti di interesse collettivo. 

Intanto si allarga il perimetro delle contestazioni sulle modalità digestire il piano vaccinale e le dosi rimaste a fine giornata. Secondo quanto espresso nell’interrogazione  avanzate dai consiglieri di Minoranza di un altro Comune,  Santo Stefano di Rogliano, appartenente alla medesima zona,  Santo Stefano di Rogliano, le dosi in esubero sarebbero state somministrate a persone  contattate direttamente o indirettamente  dalla Sindaca del luogo senza essere  prenotate nella piattaforma e non appartenenti alla categoria degli over 80. Anche in questa circostanza si attende che la Sindaca fornisca risposte agli interrogativi posti dall’opposizione conailiare, risposte   che, purtroppo, tardano ad arrivare  incremementado l’indignazione tra  i soggetti definiti fragili e nella  stessa comunità santostefanese  che rivendica il diritto di conoscere la verità dei fatti.

https://www.facebook.com/unitiperpaterno

https://www.facebook.com/Comune-in-comune-Santo-Stefano-di-Rogliano-2346832595642021

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "5 COVID 19 Coronavirus Vaccine Vaccine 3ml"