Home Attualità 28 settembre 1929: scoperta casuale della penicillina

28 settembre 1929: scoperta casuale della penicillina

29

La scoperta casuale della penicillina

La penicillina è stato il primo antibiotico utilizzato in campo medico.  L’uomo sin dalla propria esistenza Dall’inizio della propria esistenza  ha combattuto contro i batteri patogeni, responsabili di malattie e decessi.  Si deve aspettare il  1929, anno in cui   Alexander Fleming scopre la penicillina, per avere un’ efficace arma per combattere  i batteri.  Grazie a questa scoperta si aprì una nuova era della medicina moderna.

La sua  scoperta  avviene  per puro caso e il  punto di svolta si  verifica  quando nel 1928 Alexander Fleming, microbiologo inglese, nel suo laboratorio di St. Martin, a Londra, verificando lo stato di una coltura di batteri, vi  individua una copertura di muffa. Questo evento non  presentava nulla di straordinario in quanto  erano normali situazioni del genere; la cosa  straordinaria  invece  era rappresentata dal  fatto che questa muffa aveva annientato tutti i  batteri  circostanti. 
Fleming identifica la muffa come appartenente al genere Penicillium notatum che in italiano si traduce con “pennello notevole”, dalla forma degli sporofori. La scoperta e la purificazione della penicillina hanno rappresentato un evento importante per l’umanità perché hanno fornito la prima e vera arma dell’uomo nei confronti delle malattie infettive.